AUTO: caro benzina e aumenti RC auto hanno determinato rincari record. +430 euro per ogni automobilista rispetto al 2010

Tra rc auto e benzina, i costi da sostenere per un automobilista stanno raggiungendo quest’anno livelli mai visti.” – dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef. Come denunciamo da molto tempo, e come dichiarato ieri anche dall’Antitrust, da diversi anni a questa parte è divenuto incontrollabile l’aumento delle tariffe rc auto.

Stesso discorso vale poi per la benzina, che tra doppia velocità e geniali trovate del Governo, come quella di aumentare le accise o quella di portare l’IVA al 21%, ha raggiunto un costo fuori da ogni logica, mai sfiorato nemmeno quando il petrolio raggiunse il boom di 147 dollari al barile. A pagare il caro prezzo di queste scelte e di questi comportamenti sono, come sempre, gli automobilisti.

Secondo i calcoli dell’O.N.F. , rispetto al 2010 i costi per i pieni di carburante sono aumentati di +288 Euro (solo per costi diretti), mentre le tariffe rc auto, in media (per un’auto di media cilindrata) sono aumentate di +142 Euro. Questo significa un aumento medio di +430 Euro ad automobilista rispetto al 2010. È necessario che le Autorità e le Istituzioni competenti prendano al più presto rimedi, prima di tutto disponendo seri controlli sui fenomeni speculativi, e al contempo avviando urgentemente i necessari interventi tesi ad incrementare la concorrenza in entrambi i settori.