Benzina, il prezzo continua a scendere

Il prezzo del continua a scendere sui mercati internazionali, e quello della non può che seguirlo a ruota. Il Wti quotato sui mercati Usa, dopo aver sfiorato quota 115 dollari al barile ad inizio maggio ha messo a segno una decisa discesa, arrivando a quotare in queste ore poco più di 90 dollari al barile.

I non hanno seguito il trend ribassista, o meglio hanno sottoperformato il ribasso, e solo nell’ultima settimana si sono visti le prime sforbiciate ai prezzi. Tra le diverse società di distribuzione di carburanti, attualmente presente il prezzo più basso pari a 1,54 euro al litro. I prezzi sono scesi anche nelle ultime ore, infatti Eni ha abbattuto il prezzo del di 1,5 centesimi di euro, Total Erg di 1,2 centesimi di euro la benzina e di 1,5 centesimi di euro il diesel , Ip di 1 centesimo benzina e di 1,4 centesimi di euro il diesel. Esso, Shell, Tamoil di 1 centesimo di euro sia diesel che benzina. In alcuni casi, il prezzo della ha sfiorato un punta ribassista estrema di 1,50 dollari al barile.