Bernanke vede minacce dalla Grecia

Ben durante la conferenza stampa a margine del torna a parlare della e dei rischi sistemici per l’economia mondiale. Per il presidente della la Grecia “ è una minaccia potenziale per il sistema finanziario mondiale e metterebbe a rischio il sistema europeo”

Bernanke assicura che gli Stati Uniti seguono la vicenda greca con la giusta attenzione: “Siamo molto bene informati, ci teniamo a stretto contatto con gli europei. È chiara l’importanza incredibile di risolvere la crisi greca” . Inoltre assicura che “le banche regolate dalla non sono esposte in maniera significativa al debito europeo”. Sulla economica statunitense, Bernanke dice di attendersi un andamento a “passo moderato”, giustificando cosi la decisione di mantenere i tassi tra lo  0 e lo 0,25%.

La Fed prevede una crescita economica per il 2011 tra il 2,7 e 2,9%. Si tratta di una revisione al ribasso rispetto alla precedente stima compresa tra il 3,1 e il 3,3% stimato in precedenza. Per quanto concerne l’inflazione, è attesa tra il 2,3 e 2,5%.