Bombassei: “condividiamo richieste Fiat su contratti lavoratori”

ROMA – Il vice presidente di per le relazioni industriali Alberto torna a parlare delle richiesta di , relativamente ai aziendali: “le scelte di Confindustria sono ispirate all’unico criterio di creare le migliori condizioni perchè le aziende possano essere competitive oggi, nell’attuale contesto globale. Per questo nel 2009 abbiamo firmato il Protocollo sui livelli contrattuali al costo di una non facile rottura con la Cgil.

Per questo diciamo da tempo che laddove, come nel caso della , vi sia un contratto aziendale che ha il consenso della maggioranza dei lavoratori, tale contratto deve essere considerato valido per tutti e deve poter sostituire il Ccnl”.

“Condividiamo pienamente la richiesta di Fiat di avere un sistema in cui i contratti stipulati con una maggioranza dei lavoratori siano pienamente vincolanti per tutte le organizzazioni presenti in azienda”, continua Bombassei.

Infine una battuta dopo le voci circolate nei mesi scorsi sull’intenzione di Fiat di abbandonare Confindustria: “alla luce di queste considerazioni, riteniamo che l’appartenenza a Confindustria non indebolisca Fiat, anzi la rafforzi”.