Borsa Milano in forte Ribasso – cauti su MPS

Avvio in forte ribasso per la Borsa di Milano in scia alle chiusure deboli di Tokyo e . Ieri sera, Ben ha dichiarato che la crescita Usa  migliorerà solo nella seconda parte dell’’anno. Il numero uno della Fed ha quindi escluso un nuovo piano di quantitative easing (QE) e ha confermato che i tassi d’i interesse rimarranno bassi per un periodo prolungato di tempo.

Dunque i primi segnali di rallentamento della crescita tornano a preoccupare l’opinione generale sul futuro delle nostre economia e di conseguenza portano gli analisti a rivedere i loro target. Ci troviamo di nuovo di fronte a 2 gruppi ben distinti: il gruppo dei “buy on the dips” e il gruppo degli “scappa finchè sei in tempo“. I risultati macro fanno ben sperare per il futuro e quindi ci indicano di comprare azioni, mentre i risultati micro ci indicano di vendere azioni! Confusione!

Oggi in particolar modo banca MPS crolla del 6% in borsa, dopo indiscrezioni su ulteriori vendite da parte della Fondazione MPS e di possibili ispezioni di Banca d’Italia