Borse europee aprono in forte calo Btp di nuovo sotto pressione

Pesa l’incertezza per l’accordo tra i leader europei sul fondo Salva-Stati

Sale la pressione sui titoli di Stato francesi a dieci anni. Lo spread col bund tedesco vola al record storico di 119 punti base.

Aprono in calo le principali Borse europee. Piazza Affari peggiora ulteriormente sulle incertezze per l’accordo tra i leader europei sul fondo salva-stati. L’indice di riferimento Ftse Mib perde il 2,02%. Tra i titoli più pesanti Intesa Sanpaolo lascia il 3,37%, Unicredit il 3,07% e Fiat il 2,78%.

Apertura pesante anche per la Borsa di Parigi. L’indice Cac 40 cede in avvio l’1,76% a 3.104,92 punti. Apertura negativa per la Borsa di Londra (-1,29%) con l’indice Ftse 100 a 5.380,19 punti. La Borsa di Francoforte apre in ribasso dell’1,34% con l’indice Dax a 5.913,53.

ATENE APRE IN RIBASSO – Anche oggi, per il quarto giorno consecutivo, la Borsa di Atene ha aperto in ribasso, registrando un -1,45%, con l’Indice Generale a 730,18 punti. Continueranno anche per oggi, secondo Eurobank, le condizioni di instabilità in vista del voto sulle misure di austerità da parte del Parlamento in programma per questa sera. Non si esclude che l’approvazione in prima lettura del disegno di legge, avvenuta ieri sera, possa essere considerata dagli investitori come un segnale positivo