Gruppo Fiat: in Europa calano le immatricolazioni.

Immatricolazioni in calo per il gruppo Fiat in Europa. Nel mese di giugno il Lingotto registra una flessione dell’8,4%, rispetto al calo complessivo del mercato pari all’8,1%. La quota di mercato resta stabile al 7,3 per cento, la stessa anche di maggio 2011. Su base semestrale, il gruppo Fiat accusa un calo del 12,7% delle immatricolazioni, 521.852 le vetture nuove immatricolate, per una quota di mercato in calo dall’8,2% al 7,3%. Riguardo ai singoli brand del gruppo, Fiat a giugno ha immatricolato in Europa 70.029 unità, in calo del 13,5% rispetto a un anno fa. Avanzano, invece, Lancia (+2% a 9.184 unità) e Alfa Romeo (+22,8% a 12.821 unità). Nel semestre, Fiat cede il 19,1% a 395.924 unità, Lancia è in calo del 13,9% a 52.355 unità, mentre Alfa Romeo si conferma in progresso, segnando un’impennata del 47,8% a 78.393 unità e, rilevano da Torino, vendite in aumento in tutti i principali mercati europei: +7,3% in Italia, +28,1% in Germania, +44% in Francia, +33,3% nel Regno Unito e +17,2% in Spagna. Quanto alla quota di mercato dei singoli marchi, Fiat a giugno si attesta in Europa al 5,5%, in leggero calo rispetto al 5,8% di un anno fa. Avanzano invece Lancia (allo 0,7% dal precedente 0,6%) e Alfa Romeo (all’1% dallo 0,8%). Nel semestre, Fiat scende al 5,4% dal 6,5% dello stesso periodo del 2010, Lancia si attesta allo 0,7% dal precedente 0,8% e Alfa Romeo cresce all’1,1% dallo 0,7%. In Europa, nel mese di giugno tutti i principali mercati hanno segnato una flessione. Le contrazioni variano dal -0,3% in Germania al -1,7% in Italia, al -6,2% nel Regno Unito, al -12,6% in Francia fino al -31,4% in Spagna. Nel corso dei primi sei mesi del 2011, sono state immatricolate nella Ue un totale di 7.120.499 vetture, il 2,1% in meno rispetto al primo semestre dello scorso anno. Nel mese di giugno, le nuove immatricolazioni di auto passeggeri è diminuito dell’8,1% nei 27 paesi della ue, per un totale di 1.233.298 unità. Il mese ha contato in media 0,7 giorni di lavoro in meno in tutta la regione. A Mirafiori si rileva come “i dati di quest’anno non sono del tutto confrontabili con quelli dell’anno scorso, quando erano presenti in gamma numerosi modelli ora usciti di produzione (Croma, Multipla, Ulysse, 600 e Punto Classic). Il forte rinnovamento delle gamme dei marchi FGA in atto, fornirà il proprio contributo – sottolineano da Torino – già nei prossimi mesi: Fiat Freemont è già stato ordinato da quasi 13 mila clienti in Europa, così come la Nuova Ypsilon ha già raccolto oltre 13 mila ordini. E nella seconda parte dell’anno arriveranno le nuove Thema e Voyager, con le quali Lancia rientrerà in due segmenti strategici per il marchio, e la Fiat Panda che sarà prodotta nello stabilimento Vico di Pomigliano”.repubblica.it