Guida in stato di ebbrezza, denunciato 17enne

Dopo il record di punti, ben 44, decurtati venerdì notte ad un 21enne che ubriaco aveva urtato le auto in sosta, 23 punti sono stati tagliati ad un altro “ragazzo terribile” trovato ubriaco e senza casco. Protagonista dell’episodio un giovane di appena 17 anni finito nella rete dei controlli della Polizia e fermato al termine di un breve inseguimento.

Erano le 2.40 dell’altra notte quando una Volante, impegnata nel pattugliamento del centro cittadino, in via Repubblica notava sopraggiungere una moto alla cui guida vi era un giovane sprovvisto di casco. Gli agenti segnalavano l’alt al conducente ma quest’ultimo anziché fermarsi accelerava e si dava alla fuga a forte velocità. La pattuglia non perdeva però di vista il fuggitivo e riusciva a raggiungerlo e fermarlo in via Garibaldi.

Il giovane, identificato come un 17enne di Cossato, risultava all’etilometro con un tasso di 0,7g/l. Oltre alla denuncia per guida in stato di ebbrezza, sono numerosi i verbali redatti a suo carico: mancato rispetto dell’alt della polizia, velocità non commisurata alle della strada, guida senza casco e mancata registrazione del passaggio di proprietà del veicolo, per un totale di 23 punti decurtati, circa 2000 di sanzione pecuniaria ed il fermo amministrativo della moto per 60 giorni.

Falsifica il tagliando di revisione, denunciato dalla Polizia Stradale

A conclusione della prima parte di un’indagine, la Sezione Polizia Stradale ha denunciato un meccanico del biellese occidentale per truffa per la contraffazione di un tagliando di avvenuta revisione obbligatoria.

Il tutto ha avuto inizio quando l’uomo, nell’incontrare un conoscente all’interno di un bar di Biella, si era offerto di assumere l’incarico di portare al controllo per la revisione la sua Suzuki 4