Ipo Ferragamo, boom di richieste. Dividendo al 40-50% dell’utile

MILANO – Dopo tre giorni di fa già il pienone. Francesco Spila di Mediobanca ha infatti precisato che molti investitori, provenienti da tutto il mondo,  hanno mostrato interesse verso l’operazione: “Il book sta andando molto, molto bene. Ci sono investitori diversificati, europei, americani e asiatici”. L’offerta terminerà il 23 giugno, dopo una serie di roadshow. Mancano ancora alcune tappe, dopo quelle già tenutesi a Londra e a Milano.

Sul azionario finirà il 25% della . La indicativa è stata fissata tra gli 8 e i 10,5 euro, che valorizza la società fino a 1,7 miliardi di euro.

Il Ferruccio Ferragamo e l’a.d. Michele Norsa hanno motivato le ragioni che hanno spinto la società a quotarsi in : “l’azienda ha una situazione tranquilla, non è indebitata, si può quindi presumere che il dividendo sarà intorno al 40-50% del risultato”. Ottimismo sul business in , nonostante le catastrofi che hanno paralizzato la produzione nel Sol Levante:”il primo trimestre in era ancora positivo in termini di ricavi, prevedo che nel corso di quest’anno non ci sia un forte deterioramento delle vendite in , forse un piccolo calo a una cifra delle vendite in yen ma compensato dalla rivalutazione”

Ferragamo approderà sui mercati  il prossimo 29 giugno.