Istat: retribuzioni in crescita nel 1° trimestre. Meglio dell’inflazione

ROMA – Dopo la delusione per gli ultimi dati macroeconomici italiani, e le raccomandazioni da parte delle istituzioni economiche internazionali sulla riduzione del debito e sul varo di programmi per stimolare la , torna il sereno con il dato sulle .

Il dato è relativo al primo trimestre dell’anno, e vede le retribuzioni lorde, per unità di lavoro e al netto della cassa integrazione, in crescita del 2,6% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno e dello 0,7% rispetto al trimestre precedente. A comunicarlo l’istituto nazionale di statistica, che evidenzia che nello stesso periodo l’inflazione è cresciuta del 2,3%. Quindi, retribuzioni più alte della crescita del livello dei prezzi al consumo, situazione secondo l’ favorita dalla crescita dell’industria, balzata del 4%.  Tra le varie categorie, crescita media delle retribuzioni nel settore energetico,gas, vapore e aria condizionata (+14%), mentre negativa la contribuzione al dato da parte del settore bancario e assicurativo (-3,7%).