Liquidazione Alitalia, Fantozzi lascia l’incarico:”venuta meno la fiducia del governo”

Il commissario Straordinario Augusto Fantozzi lascia l’incarico di commissario straordinario di Alitalia. Fantozzi ha respinto la nomina di ulteriori due amministratori, motivando la propria decisione dichiarando: “è venuta meno la fiducia del governo”

In particolare la decisione sarebbe maturata dopo l’approvazione della manovra finanziaria, che prevede l’affiancamento di ulteriori due commissari. I tre commissari dovrebbero dividersi equamente il compenso, prima spettante al solo Fantozzi. Ma l’idea di lasciare l’incarico non  è dovuta a questioni economiche, quanto alla mancanza di fiducia da parte del governo, che dal canto suo giustifica l’intervento con l’intenzione di evitare di far gravare su un solo soggetto responsabilità così elevate.

“Il commissario straordinario ha ritenuto che sia venuta meno la fiducia del governo nei suoi confronti ed ha rassegnato le proprie dimissioni nelle mani del presidente del Consiglio e del ministro per lo Sviluppo economico. La stessa cosa hanno fatto tutti i componenti dell’ufficio del commissario”. Questa è la nota diffusa da Fantozzi con la quale ufficializza le proprie dimissioni.

Da Palazzo Chigi diffusa una nota con dispiacere per la decisione assunta: “profondo rammarico delle dimissioni e si manifesta l’apprezzamento e la gratitudine per il lavoro svolto”.