Manovra, Marcegaglia:”si poteva fare di più”

La Manovra finanziaria varata dal ministro delle finanze Giulio Tremonti è stata approvata al Senato ed inizierà domani l’iter alla Camera dei deputati. Tempi rapidissimi, che evidenziano un gran senso di responsabilità di maggioranza e opposizione, di fronte alla speculazione che ha colpito il debito pubblico.

L’intervento non ha soddisfatto il presidente di Confindustria Emma Marcegaglia: “la manovra va comunque approvata perché non possiamo non approvarla in un momento difficile come questo”.  ”Secondo noi si poteva fare di più sui tagli di spesa pubblica – continua Marcegaglia a margine dell’assemblea di Confindustria-, fare meno aumenti di tasse. Si poteva ragionare di più su liberalizzazioni e privatizzazioni”. Ma la manovra “va fatta e comunque va approvata perché serve stabilità”.

Sull’intervento di Pier Luigi Bersani, che ha precisato la disponibilità dell’opposizione all’approvazione della manovra, purchè il governo faccia un passo indietro, Marcegaglia dichiara che non è compito di Confindustria entrare in queste situazioni: “non sta a noi dirlo, vediamo cosa succederà in questi giorni sui mercati. Mi auguro che l’approvazione della manovra dia il senso che l’Italia é un Paese stabile e che quindi non ci siano di nuovo attacchi speculativi sui mercati perché questo porta a un impoverimento di tutti: cittadini, imprese e porta problemi alla spesa pubblica. L’approvazione della manovra é un passaggio fondamentale”.