Manovra, rendite finanziarie tassate al 20%

ROMA – La crisi che incombe sui mercati finanziari ha indotto il governo italiano a varare degli interventi finalizzati ad anticipare il pareggio di bilancio, di un anno, al 2013.

Tra le misure interessate, ci sarebbe quella dell’innalzamento della tassazione delle rendite finanziarie, che verrà quindi portata al 20%.

Lo riferisce un articolo del Sole24Ore, che però precisa che sui titoli di Stato: Bot, Btp, Cct, Ctz, la tassazione rimarrà ferma al 12,5%.

Su quest’ultimo punto ci sarebbe ancora un dibattito per trovare un accordo tra le parti. Quella del 20% sarà un’aliquota che verrà applicata su tutte le rendite finanziarie, quindi sarà scontata sui conti corrente e sui conti deposito che oggi venivano tassati con l’aliquota del 27%.

Le stime iniziali, del gettito proveniente da questo intervento, sono di un’entrata tra 1 e 1,5 miliardi di euro.