Mario Draghi: “Pareggiare il bilancio entro il 2014″.

Roma – Il Governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, è intervenuto stamane all’assemblea dell’ Abi. Per il Presidente dell’ FMI in pectore “occorre definire in tempi rapidissimi il contenuto delle misure ulteriori volte a conseguire il pareggio di bilancio nel 2014, a questo soprattutto guardano i mercati”.

“Il ricorso alla delega fiscale e assistenziale per completare la manovra nel 2013-14 – ha poi aggiunto -, se non si incide anche su altre voci di spesa, non potrà evitare un aumento delle imposte”.

Non mancano poi commenti in merito all’attuale situazione nella quale destano le banche nazionali, sulla buona strada – secondo Draghi – per soddisfare i criteri di rafforzamento di Basilea 3 entro il 2019 che sono di circa 20 miliardi di euro.

“L’Italia può far leva – ha proseguito – su fattori favorevoli per procedere nell’azione di risanamento dei conti pubblici e superare l’emergenza che oggi minaccia le prospettive dell’economia, beneficiamo infatti di un indebitamento del settore privato e di un debito netto complessivo del paese verso l’estero entrambi contenuti”.