Nencini (Psi) contesta la manovra finanziaria di Tremonti

è un vero alla rovescia, che promette la per colpire la speculazione finanziaria, ma intanto ha già aumentato le tasse sulla benzina”.

E’ quanto afferma il segretario del Psi, commentando le anticipazioni sulla finanziaria.

“Nella bozza della finanziaria – prosegue Nencini – c’è sicuramente del buono in tema di perequazione sociale dei sacrifici per rimettere in ordine i conti dello Stato come nel caso della sulle operazioni di Borsa che si accompagna ad analoghe iniziative europee nel solco della Tobin Tax così come è giusta la proposta di far crescere la tassazione sulle rendite finanziarie.

Queste sono scelte che vanno nella direzione giusta, quella che noi sosteniamo attivamente da anni in Italia e, col Pse, in . Peccato però che mentre il ministro Tremonti con un mano prometta un riequilibrio del prelievo fiscale – conclude il leader socialista – con l’altra abbia già messo pesantemente le mani nelle tasche degli italiani facendo crescere l’accisa sulla benzina di 4 centesimi al litro che diventano 4,8 con l’”.