Obbligazioni, tornano sul mercato Enel e Fiat

Due delle più grandi imprese italiane quote in borsa, tornano sul mercato obbligazionario a collocare il proprio debito. Fiat colloca in due tranche ben 1,5 miliardi, mentre Enel sempre in due tranche 1,75 miliardi di euro.

Il collocamento complessivo di Fiat è stato di 900 milioni di euro, con cedola fissa al 6,125% per l’obbligazione con scadenza luglio 2014, e 600 milioni di euro per la scadenza al luglio 2018 al 7,375%. Buona la risposta del mercato, la cui domanda si è attestata a 3,5 miliardi di euro.

Il collocamento di Enel era invece destinato a investitori istituzionali, con la richiesta record di 7,5 miliardi di euro ben superiore agli 1,75 miliardi collocati. Il tasso fisso è al 4,125% per la scadenza luglio 2017 e 5% per la scadenza luglio 2021. Il bond e’ stato emesso con l’assistenza dei lead manager Citigroup, Mediobanca, Societe’ Generale, Royal Bank of Scotland, Banco Santander e Ubs.