Riforma Fisco, Tremonti taglierà costi della politica

Dal vertice di il leader della Umberto Bossi ha invitato il Ministro delle Finanze Giulio a varare una coraggiosa, replicando il sollecito arrivato nei giorni scorsi dal Ministro dell’Interno . La minaccia di tagliare il rating sul arrivata da Moody’s ha ancora una volta accelerato i tempi della riforma e presto si potrebbero conoscere i dettagli della manovra, che dovrebbe esser discussa al il prossimo 28 giugno.

Un declassamento del debito avrebbe ripercussioni incisive sui conti pubblici, rendendo più caro il riscorso al mercato per il finanziamento del fabbisogno pubblico.

I tagli che verranno apportati alla , coinvolgeranno i cosiddetti “costi della ”, partendo dai . Sarà un nucleo di valutazione presso la ragioneria studiare l’entità dei tagli. L’obiettivo è quello di pervenire entro il 2014 al pareggio di bilancio.

Se l’Italia dovesse confermare le attese di , entro l’anno in corso dovrebbe raggiungere un deficit del 3,9%, che poi dovrebbe ridursi al 2,7% nel 2012, fino al traguardo del pareggio nel 2014.