Tesoro, in aumento entrate erariali Bankitalia, debito sotto 1.900 miliardi

Imposte dirette +0,2% rispetto allo stesso periodo 2010

Nel periodo gennaio-agosto 2011 e’ proseguita la crescita delle entrate dell’erario, salite di 4,199 miliardi di euro a 258,241 miliardi. ”Complessivamente – fa sapere ministero dell’Economia – i risultati del gettito dei primi otto mesi del 2011, con un tasso di variazione positivo dell’1,7%, confermano la buona tenuta delle entrate tributarie”. Le imposte dirette sono aumentate, sempre nel periodo gennaio-agosto 2011, dello 0,2% rispetto allo stesso periodo del 2010, quelle indirette del 3,4% . Il gettito Iva ha registrato un aumento dell’1,9% sostenuto in larga parte dal prelievo sulle importazioni; il gettito Ire e’ cresciuto negli otto mesi del 2,3%, quello Ires e’ invece sceso da 18,511 miliardi a 17,578 ,miliardi a causa, essenzialmente, del venir meno delle imposte sostitutive introdotte con la Finanziaria del 2008.

BANKITALIA, ENTRATE 8 MESI +2,4% A 250 MLD – Le entrate tributarie dei primi otto mesi del 2011 sono state pari a 250,079 miliardi di euro, in crescita del 2,38% rispetto al corrispondente periodo del 2010. E’ quanto risulta dal Supplemento del Bollettino statistico della Banca d’Italia dedicato alla finanza pubblica, che misura le entrate per ‘cassa’

DEBITO TORNA SOTTO 1.900 MLD – Il debito pubblico italiano ad agosto é tornato sotto la soglia dei 1.900 miliardi infranta a giugno. E’ quanto risulta dal Supplemento al Bollettino statistico della Banca d’Italia, secondo cui il debito ad agosto si è attestato a 1.899,553 miliardi, in calo di oltre 10 miliardi rispetto ai 1.911,769 di luglio