Trichet:”sbaglia chi mette in pericolo futuro Euro”

Jean-Claude tranquillizza gli investitori, assicurando che i conti pubblici dei principali Paesi dell’, sono migliori di quelli di altre potenze economiche come Giappone e Stati Uniti. Il francese parla di conti pubblici “relativamente solidi”.

“Sbaglia chi mette in dubbio il futuro dell’area valutaria unica dell’Eurozona sulla base del carattere eterogeneo delle sue economie” – continua Trichet – che esorta i governi ad affrontare il problema varando provvedimenti a breve.

Tornando all, tema molto caldo ai membri della banca centrale europea: “L’inflazione  sta aumentando nell’Eurozona  per le pressioni derivanti dai prezzi del petrolio e delle materie prime. La Bce ha il dovere di evitare che in futuro la corsa dei prezzi possa far salire anche le attese di inflazione di medio termine, causando una spirale tra prezzi e salari”.

Per ripulire i conti pubblici Trichet parla di “regole economiche e di bilancio più severe, con la possibilità di applicare sanzioni più veloci e automatiche”. Per quanto concerne il salvataggio della Grecia, Trichet non è d’accordo nel coinvolgere i privati nel salvataggio, così come auspicato dal tedesco Wolfgang Schaeuble.