Un pensionato su due guadagna meno di 1.000 euro

ROMA – Tra i , un italiano su due porta a casa mensilmente meno di 1000 euro. Il 14,7% pari a 2,4 milioni di persone prende sotto i 500 euro, mentre il 31,8% porta a casa tra i 500 e i 1000 euro. Questo è quanto emerge dall’indagine Istat sui trattamenti pensionistici nel 2009, che segnano un’incidenza sul Pil delle pensioni al 16,68% rispetto al 15,38% del 2008.  Si tratta di un aumento del 5,1% per le prestazioni pensionistiche, raggiungendo quota 253.480 milioni di euro .

L’incremento riguarda tutte le categorie di : quelle di vecchiaia passano dal 10,77% del 2008 all’11,74% del 2009, le pensioni di invalidità dallo 0,78% allo 0,80%,  le pensioni ai superstiti dal 2,3% al 2,5%, le pensioni di invalidità civile dallo 0,91% allo 0,98%.

Il maggior incremento di spesa si è registrato per le pensioni sociali, che nel 2009 rispetto all’anno precedenti sono aumentate del 6,4%.  Dato molto interessante, anche quello costituito dal rapporto tra pensionati e popolazione occupata, dal quale risulta che vi sono 71 titolari di pensione ogni 100 occupati. Al Sud il dato è ancor più accentuato con 81 pensionati ogni 100, mentre al Nord il dato si riduce a 66 su 100.