Vertice Ue, non si esclude default selettivo Atene

E’ in corso un vertice straordinario dell’Eurogruppo a Bruxelles, tra i 17 capi di Stato. All’ordine del giorno, la situazione ellenica, ed eventuali azioni per risollevare dal baratro il Paese.

Nella notte a Berlino è stata raggiunta un’intesa tra la cancelliera Angela Merkel e il presidente francese Nicolas Sarkozy, in un colloquio durato circa sette ore. Saranno loro due ed esporre il piano agli altri presenti alla riunione, ed infine verrà assunta una decisione definitiva.

Il vertice è stato rimandato di mezz’ora per il ritardo del premier italiano Silvio Berlusconi, giunto in ritardo all’appuntamento. In un’intervista rilasciata in mattinata, il presidente dell’Eurogruppo Junker non ha escluso l’ipotesi di default selettivo della Grecia, escludendo conseguenze tradige sulla moneta unica.

I mercati hanno invertito repentinamente la rotta, con Milano che viaggia con un rialzo di circa l’1,5% sui rumors provenienti dal vertice, secondo i quali potrebbe esser trovata una soluzione definitiva per la Grecia.