Novembre 29, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

El Ganso, una filiera in cammino verso la ricerca di nuove tecnologie

Come vengono rifornite le aziende di moda spagnole? In che misura la digitalizzazione ha influito sull’offerta? E nel rapporto con i fornitori? Nella filiera dal just in time all’emergenza solo: la nuova filiera, sponsorizzata da E-SCM Solutions, Modaes rivede gli strumenti, le strategie e i modelli della catena del valore per le principali aziende del settore in Spagna.

El Ganso, un viaggio di andata e ritorno lungo la catena. Cambiamenti nella mappa dell’offerta e nell’approccio tecnologico, queste sono le chiavi principali della catena di approvvigionamento dell’azienda di moda spagnola.

Dopo che il corona virus ha colpitoEl Ganso ha ricostruito la sua mappa di Fonti di nuovo. Nel 2017, l’azienda ha spostato per la prima volta una parte del suo prodotto in Asia, basando quasi il 65% della sua fornitura nella regione. Ora l’azienda è tornata e mantiene il 45% della sua produzione nelle vicinanze, principalmente in Portogallo e Turchia, dove è appena entrata.

“Siamo tornati per ripristinare la produzione molto vicino, soprattutto nei licenziamenti ea causa dei ritardi nella catena di approvvigionamento”, afferma Miguel Angel Garcia.Responsabile acquisti dell’azienda. I prodotti con più dettagli e tessuti e camicie più originali sono realizzati in Portogallo, mentre una parte delle scarpe è prodotta in Spagna.

Genso prevede di mantenere questa mappa dell’offerta, perché “l’aumento dei costi e dei tassi di cambio ha reso le importazioni più costose e ci ha fatto perdere molta flessibilità”, aggiunge il dirigente. per la società principale autisti La filiera è il momento giusto. “È essenziale che la merce arrivi quando deve arrivare, non prima, perché disponi di beni fissi che richiedono tempo per realizzare un profitto, o più tardi, perché perdi vendite”, spiega Garcia.

READ  Los Grandes acquisisce ON

L’azienda, che aveva già in atto una strategia di acquisto pre-pandemia, non ha avuto molti problemi con l’epidemia. “Quasi l’intero gruppo era già in viaggio quando è arrivato il coronavirus”, dice Garcia.

da allora, Il genere ha mantenuto la sua politica di approvvigionamentoSoprattutto nei prodotti Best seller. “Il nostro obiettivo è essere ben riforniti in modo che la vendita non si interrompa o esaurisca le scorte e, in definitiva, è un esercizio di gestione”, aggiunge il manager.

Il rapporto con i fornitori è un’altra chiave della strategia di approvvigionamento dell’azienda con sede a Madrid. “È un aspetto a cui abbiamo sempre prestato grande attenzione e a cui abbiamo dato continuità, perché è essenziale mantenere gli standard di qualità”, afferma Garcia.

Per rafforzare questo rapporto, l’azienda continua a effettuare viaggi di acquisto in tutti i paesi in cui fornisce. “Il rapporto e la comunicazione sono molto diretti”, afferma il manager. Con i fornitori, in particolare dalla Cina, il team acquisti di El Ganso comunica attraverso metodi come We Chat o videochiamate.

El Ganso sta anche integrando la tecnologia nella sua catena di approvvigionamento, come la progettazione 3D per ottenere flessibilità e ridurre i materiali. Per fare questo, l’azienda sta ampliando il suo team.

La gestione dei dati è anche uno dei fondamenti della catena aziendale Madrid. “Lavoriamo molto sugli acquisti per tipo di negozio, per il quale abbiamo bisogno di strumenti che ci aiutino ad analizzare tutte le informazioni e fornire un servizio migliore”, aggiunge Garcia. Riguardo alla tanto attesa Industria 4.0, il regista riconosce che “il lavoro deve continuare, perché non sarà così immediato come tutti vorremmo che fosse”.

READ  Gli azionisti di Tesla chiedono al giudice di mettere a tacere Musk

Tra i piani che l’azienda ha implementato negli ultimi mesi c’è un accordo con il gruppo industriale Textil Santanderina per coltivare l’indaco in Estremadura. Entrambe le società hanno iniziato i test pilota nella fattoria biologica di Los Confites a Jarandilla de la Vera (Cáceres), dove vengono coltivati ​​diversi tipi di semi di indaco, da dove viene estratto un colorante blu scuro tipicamente utilizzato per tingere i tessuti. denim;

carriera nella moda

García ha iniziato la sua carriera presso il Grupo Cortefiel (ora Tendam) con una laurea in Economia e Scienze Aziendali. Il manager è entrato a far parte dell’azienda nel reparto vendite di Cortefiel e subito dopo ha lavorato come acquirente.

Nel 2014, García è passato a El Ganso nel dipartimento Acquisti e nel gennaio 2021 è stato nominato Product Manager, dirigendo anche i dipartimenti Acquisti, Design e Marketing del prodotto.