Febbraio 27, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Elisa Longo Borghini guarda al Giro d’Italia femminile 2024: “Tutte le tappe sono complicate e il percorso mi piace molto”

Elisa Longo Borghini guarda al Giro d’Italia femminile 2024: “Tutte le tappe sono complicate e il percorso mi piace molto”

Dopo una stagione di pausa, la speranza principale di Elisa Longo Borghini (Liddle-Trek) per il 2024 è rimanere in salute. L’italiana ha iniziato il 2023, vincendo una tappa al Giro degli Emirati Arabi Uniti, ma nonostante i molteplici piazzamenti nelle classiche di primavera, due titoli nazionali e una tappa nel Giro d’Italia femminile, è stata una stagione dura. Un corridore di 32 anni.

“Prima di tutto voglio essere in salute. Se perdo una gara voglio che sia in piena salute, non perché sono malato. Voglio essere in salute costante e le Ardenne sono il primo grande obiettivo. Poi, il mio L’obiettivo sarà uno dei tre Grandi Giri, i Giochi Olimpici e, infine, il Campionato del Mondo”, ha detto a GCN.

“Prima di essere positivo al Covid, la prima volta che l’ho preso, ero al meglio. Dopo tutti gli infortuni e le malattie, non ho mai toccato gli stessi numeri. Certo, ero in buona forma, ma “non sono mai stato positivo” al meglio. , qualcosa mi ha sempre trattenuto. Sono lontano dal mio meglio, ma ho tempo per resettare, ricostruire e competere.”

“È un Giro in cui non puoi perdere la concentrazione, perché tutte le tappe sono complicate, tranne la seconda, e nelle altre devi essere molto concentrato, perché in molti punti perdi tempo. L’ultimo risultato” La settimana è difficile, la parte più dura della gara, ma anche la cronometro anticipata è importante. Al Giro bisogna partire bene e la pista mi piace molto. Sono ottimista”, analizza Longo Borghini il Giro d’Italia del prossimo anno.