Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Emmanuel Macron odia il nano e riconosce l’Italia come “hub” europeo per il gas algerino contro la Spagna

Presidente della Francia Emanuele MacronApprovato durante la visita dell’Algeria in Italia Come centro di accoglienza per il gas algerino Ancora una volta accantonando il progetto per la successiva esportazione nel Nord Europa Midgate -che collegherebbe la Spagna alla Francia attraverso la Catalogna-, promosso da Pedro Sanchez e il cancelliere tedesco, Olaf Scholes, per ridurre la dipendenza dell’Europa dal gas russo. Macron ha dichiarato che la Francia non dipende dal gas Mescolalo E l’Algeria fornisce meno del 10% del consumo di gas del Paese.

“È fantastico avere più collaborazione e più scala con questo Gasdotto Italiano (Modificato) Perché è una questione di unità europea”, ha ammesso il presidente francese in mezzo a una crisi energetica con l’Italia sull’ultima escalation ad Algeri.

Macron ha chiarito che la Francia “dipende poco dal gas nel suo mix energetico: circa il 20%”, di cui l’Algeria ha solo dall’8% al 9%, ma ha espresso la volontà di rafforzare la cooperazione strategica e la ricerca tecnologica in questo settore.

Anche il ministro dell’Energia algerino Mohamed Argob ha acquisito Engie, amministratore delegato del gruppo francese. Catherine MacGregorHa fatto parte di una nutrita delegazione che ha accompagnato il presidente francese nella sua visita ufficiale, che si conclude sabato.

“Le parti hanno esaminato lo stato della cooperazione e delle relazioni di partnership tra i due gruppi, Sonatrac (società algerina di idrocarburi) ed Engie e le future opportunità di investimento”, ha affermato Arkab nei rapporti raccolti dall’agenzia di stampa ufficiale APS.

Gli investimenti futuri tra le due società mirano a realizzare progetti “in particolare negli idrocarburi, nell’elettricità e nelle energie rinnovabili”, ha affermato il ministro dell’Energia algerino.

READ  Hirving Lozano offre al Napoli la leadership in Italia

Macron è arrivato in Algeria giovedì in una visita di tre giorni incentrata sulla pulizia delle relazioni travagliate tra i due paesi e sul miglioramento della cooperazione a tutti i livelli.

Nell’attuale situazione dovuta alla crisi energetica che l’Europa sta attraversando dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, Macron ha negato che la Francia stia cercando di aumentare le forniture algerine, ma piuttosto di “consolidare” la cooperazione.

“A differenza dei nostri amici italiani, che hanno un gasdotto, dobbiamo liquefare e poi rigassificare; è improbabile che la cooperazione cambi la situazione”, ha detto.