Febbraio 9, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Erdogan continua l’assedio dopo aver bruciato il Corano a Stoccolma

presidente turco Recep Tayyip ErdoğanLunedì, quello Svezia Non si può contare sull’approvazione tacchino per la loro appartenenza a NATO Dopo aver permesso a un estremista di destra di copiare una copia di Il Corano Di fronte all’ambasciata turca Stoccolma.

“Coloro che hanno causato tanta disgrazia davanti alla nostra ambasciata non possono aspettare Nessuna buona volontà da parte nostra “Nella loro richiesta di aderire alla NATO”, ha detto Erdogan in un discorso televisivo.

Rasmus Paludan, uno svedese-danese di estrema destra, sabato ha bruciato una copia del libro sacro musulmano davanti all’ambasciata turca sotto la protezione della polizia svedese, un atto che Erdogan ha descritto lunedì come “Tradimento, volgarità, mascalzone, esposizione“.

“Il governo svedese non ha bisogno di parlare di diritti e libertà. Se ci tieni così tanto a loro, devi prima mostrare rispetto per la Repubblica di Turchia e la fede dei musulmani. Se non mostri rispetto, è nostro”. Non riceverai alcun supporto Sulla questione della Nato”, ha insistito il presidente turco, criticando ancora una volta le manifestazioni organizzate in Svezia da gruppi contrari alla politica della Turchia nei confronti dei curdi.

Ankara insiste su questo, come concordato lo scorso giugno MadridStoccolma deve impedire questo tipo di azione politica se vuole ottenere dalla Turchia il via libera per entrare nella Nato. “Se li ami molto e difendi molto membri di organizzazioni terroristiche e nemici dell’Islam, allora ti consigliamo Li autorizzi anche a difendere il tuo paeseha concluso il presidente turco.

Ha espresso la sua convinzione che “nessuno ha il diritto di insultare la santità dei musulmani o di qualsiasi altra religione o credo” e che “l’atto atroce della Svezia è un affronto ai diritti e alle libertà fondamentali dell’umanità, Soprattutto dai musulmani“.

READ  Lula sosterrà qualsiasi candidato contrario a Bolsonaro in Brasile - Prensa Latina

Washington dice che Svezia e Finlandia sono “pronte”

Nel frattempo, gli Stati Uniti insistono sul fatto che sia la Finlandia che la Svezia sono pronte ad aderire alla NATO. “La Finlandia e la Svezia sono pronte ad aderire all’alleanza. Sono pronte per le loro capacità militari e Per la nostra lunga collaborazione sulla sicurezza (…) per decenni”, ha spiegato il portavoce del Dipartimento di Stato USA Ned Price, sottolineando che si tratta di “democrazie altamente sviluppate”.

D’altra parte, Price ha sottolineato: “Il rogo dei libri sacri di molti È un affare molto irrispettoso“, aggiungendo che “qualcosa che potrebbe essere legale – per la libertà di associazione e di espressione – ma orribile”.

“Ci rendiamo anche conto che coloro che stanno dietro a ciò che è accaduto in Svezia potrebbero fare uno sforzo deliberato per cercare di indebolire l’unità attraverso l’Atlantico e tra i nostri alleati e partner europei”, si è lamentato il portavoce del paese.

In questo senso, Price ha osservato che sebbene Helsinki e Stoccolma siano pronte ad aderire alla NATO, “alla fine, È una decisione e un consensoQuesti paesi sono con Ankara.

Svezia e Finlandia dipendono L’approvazione dei trenta stati membri dalla Nato ad aderire, ma al momento ne hanno solo 28 – oltre alla Turchia, manca anche l’Ungheria per completare le procedure-. Le autorità turche hanno chiesto ai paesi nordici maggiori impegni nella persecuzione dei gruppi curdi che Ankara classifica come terroristi.