Settembre 30, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Europei vs. Sud America, la solita scherma

La finale tra Argentina e Italia si svolgerà mercoledì a Wembley in quella che sarà una nuova versione della “classica” tra europei e Sud America, una competizione che continua ad aggiungere capitoli alla sua storia.

Contrassegnato nel programma del 1928 in cui si decise di disputare la Coppa del Mondo dopo il successo dei Giochi Olimpici, l’Uruguay fu dichiarato due volte di seguito. Questa decisione della FIFA, sotto la guida di Jules Rimet, ha comportato l’inizio di una rivalità che continua ancora oggi e continua ad aggiungere nuove storie: incroci tra sudamericani ed europei.

Un confronto che si rinnova ogni quattro anni prima di ogni appuntamento di Coppa del Mondo Ma questo 2022 sarà un’eccezione: Il Finale Tra l’Italia campione d’Europa e l’Argentina vincitrice della Coppa America.

A Wembley, in uno stadio gremito, il trofeo di questo campione verrà disputato mentre si affrontano Campioni d’Europa e Copa America, con l’obiettivo di aggiungere un maggiore impegno a coloro che verranno selezionati. Questo significa molto per l’Albiceleste: un bel cross in testa al Mondiale. Per l’Italia c’è un’altra prova per cominciare a gettare le basi della nuova generazione che cercherà un biglietto per il Mondiale 2026.

Italia e Argentina festeggeranno una nuova tappa di questa rivalità tra Sudamerica ed Europei, ripresa qualche settimana fa con l’annuncio di Kylian Mbappé, una delle stelle del Paris Saint-Germain. Il giovane attaccante francese ha dichiarato: “Siamo pronti. Brasile e Argentina non hanno quel livello, il calcio in Sud America non è così avanzato come in Europa, motivo per cui negli ultimi Mondiali, se guardi, vincono sempre gli europei”.

READ  Lazio vs. Napoli - Resoconto partita - 27 febbraio 2022

Nel corso della storia della Coppa del Mondo, le nazionali europee hanno dominato il numero di titoli vinti, anche se hanno dovuto aspettare che la storia recente superasse di cinque il numero dei sudamericani, che hanno il Brasile. Vincitore massimo dalla creazione del torneo.

Durante i primi dieci anni, Il saldo dei titoli era equilibratoCinque per il Sud America (Brasile X3 e Uruguay X2) e cinque per l’Europa (Italia X2, Inghilterra e Germania (Francia) X2). Nelle successive 11 edizioni, che chiudono le finali dei Mondiali 2018, Solo quattro squadre sudamericane hanno vinto il titolo (Argentina X2 e Brasile X2), Mentre sette europei hanno fatto lo stesso (Francia X2, Italia X2, Germania X2, Spagna).

Dal 2006 in poi, un evento senza precedenti è stato segnato: Quattro squadre europee sono state dichiarate campioni di fila (Italia, Spagna, Germania e Francia), il che è sicuramente un divario nella differenza.

Ai Mondiali in Russia si sono incontrati sudamericani ed europei 12 possibilità lasciano un conteggio di quattro vittorie, sei sconfitte e due pareggi. La vittoria più significativa è stata la vittoria per 2-1 dell’Uruguay sul Portogallo di Cristiano Ronaldo, nonostante la successiva sconfitta contro la Francia, poi campione del mondo.

Italia e Argentina si incontreranno mercoledì dalle 15:45 per decidere chi è il “supereroe”.