Ottobre 26, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Fire in the Plain”, il melodramma della polizia cinese in Ecuador a San Sebastian

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 settembre 2021 – 16:48

San Sebastian (Spagna), 21 settembre (EFE). Finora, il direttore della fotografia cinese Zhang Jie sta facendo il suo debutto alla regia con “Fire on the Plain”, un melodramma poliziesco ambientato nel nord della Cina alla fine degli anni ’90. Romanzo di Shuang Zhuitao (“Mosè nella pianura”).

“Sono stato un direttore della fotografia, ma ho sempre voluto uscire, quindi ho deciso di adattare questo romanzo di successo in Cina che mi ricorda la mia infanzia e la mia famiglia”, ha detto il regista in una conferenza stampa a distanza dal suo paese. per la rassegna cinematografica. San Sebastian (Spagna settentrionale).

La trama della polizia ruota attorno a una serie di omicidi che hanno colpito la città di Fenton nel 1997. La polizia indaga sul caso, ma i crimini si fermano misteriosamente senza che il colpevole venga trovato, finché otto anni dopo un giovane agente vicino a una delle vittime decide di riaprire le indagini.

Parallelamente, una storia d’amore tra un giovane membro di una gang (attore e cantante Liu Haoran) e una vicina che sogna di lasciare la sua città e trasferirsi a sud è interpretata da Chu Dongyu, conosciuta con titoli come “Better Days” (2019). o “Amore dell’albero di biancospino” (“Amore sotto il biancospino”, 2010).

Tutto questo sullo sfondo della crisi del 1997 che in quella parte della Cina ha portato alla chiusura delle fabbriche e al licenziamento di molti lavoratori, aggiungendo un aspetto sociale al film.

Zhang Ji ha sottolineato che la difficoltà maggiore è stata quella di scegliere le parti del romanzo, troppo complete, da inserire nel testo, un processo che ha richiesto cinque anni.

READ  I Rolling Stones smettono di suonare "zucchero di canna" dal vivo

Ha anche sottolineato che il fatto che l’evento sia stato collocato in due periodi diversi, 1997 e 2005, gli ha permesso di catturare “il periodo di maggior cambiamento in Cina a livello economico e sociale”.

Zhang Ji si è laureato alla Xian Academy of Fine Arts, ha studiato direzione della fotografia alla Bejing Film Academy e ha sviluppato questo lavoro in film come “Ten Acres of Land” di Chen Baoxun (2001); “The Orchard”, di Hu Zhe (2007) o “Letters from Death Row”, di Ke Feng (2008), che ha gareggiato nei nuovi registi di San Sebastián.

“Fire on the Plains” è una delle tre opere principali che si qualificheranno per un Golden Shell quest’anno, insieme alla romana “Blue Moon” di Alina Gregor e alla danese “As in heaven” di T. Linderberg. EFE

tonnellata metrica/nome

(Foto)

© EFE 2021. La ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi EFE, senza il previo ed espresso consenso di EFE SA, è espressamente vietata.