Maggio 21, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Fotosintesi extraterrestre: lo studio rivela che le risorse del suolo lunare possono generare ossigeno e carburante

Uno studio pubblicato dall’Università di Nanchino in Cina ha rivelato che gli elementi del suolo lunare lo rendono in grado di convertire l’anidride carbonica in ossigeno e carburante.

Gli scienziati basano le loro teorie su campioni di suolo lunare raccolti dalla sonda Chang’e 5 e tornati sulla Terra nel dicembre 2020 e affermano che ciò potrebbe essere utile per un’ulteriore esplorazione del satellite.

Il team ha scoperto nei campioni composti di ferro e titanio, che possono essere utilizzati come catalizzatori per la produzione di ossigeno utilizzando la luce solare e l’anidride carbonica.

Potrebbe interessarti: Rivelano il segreto del lato nascosto della luna, gli scienziati spiegano la differenza

Con questa scoperta, gli scienziati possono ora progettare un sistema che sfrutta il suolo lunare e la radiazione solare, le due risorse più abbondanti sulla Luna, e questo aiuta nel loro studio.

Il team ha proposto la strategia della “fotosintesi extraterrestre”, un sistema che sfrutterebbe le risorse nel suolo lunare per decomporre l’acqua estratta dalla luna e trasformarla in ossigeno e idrogeno.

Inoltre, questo processo può produrre idrocarburi come il metano, che può essere utilizzato come combustibile.

Secondo i ricercatori, la strategia non utilizza l’energia esterna, ma la luce solare, per produrre una serie di prodotti desiderabili, come acqua, ossigeno e carburante, che potrebbero sostenere la vita su una base lunare.

Il team sta cercando un’opportunità per testare il sistema nello spazio, probabilmente con future missioni lunari con equipaggio in Cina.

“Utilizziamo le risorse ambientali ‘in loco’ per ridurre il carico utile dei missili e la nostra strategia presenta uno scenario per un ambiente di vita extraterrestre sostenibile e conveniente”, ha affermato Yingdfang Yao, uno degli autori della ricerca.

READ  AMD e MSI lanciano nuovi laptop con CPU Ryzen serie 5000 in Cile

Yao ha affermato che sebbene l’efficienza catalitica del suolo lunare sia inferiore a quella dei catalizzatori disponibili sulla Terra, il team sta provando diversi approcci per migliorare il progetto.

➡️ Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi il feedback più pertinente nella tua e-mail

Lo scienziato ha sottolineato che se vuoi condurre esplorazioni su larga scala al di fuori del nostro mondo, dovrai pensare a modi per ridurre il carico utile, ad es. fare affidamento sul minor numero possibile di rifornimenti dalla Terra e utilizzare invece risorse extraterrestri.