Dicembre 5, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Giochi e lettori “Google Stadia” per orfani

Alla fine del 2019 lo era uscita da google stadi, una nuova piattaforma per giocare in cloud con l’unico requisito di acquistare una console esclusiva e pagare un abbonamento al servizio. Pertanto, gli utenti hanno potuto giocare sulla TV, sul PC, sui tablet e, sì, hanno una buona connessione a Internet. Una soluzione di portabilità molto interessante, che elimina l’hardware della console che tutti conosciamo. Sebbene i principi suonassero molto bene, le possibilità di condividere i giochi con altri utenti e funzioni come flusso di contatti Per vedere lo schermo degli altri giocatori della nostra squadra Giocattoli cooperative. Selezione della follae, Possibilità di votare alcune opzioni durante il gioco in diretta di Stadia tramite YouTube. anche gioco di squadraattraverso il quale possiamo partecipare al gioco che qualcuno stava trasmettendo.

Per molti la chiusura di Stadia è stata una sorpresa soprattutto quando tre mesi fa l’azienda stava ancora scommettendo sul proprio catalogo e annunciando new entry: Fifa23, Dead Island 2… Ma per molti altri il percorso della piattaforma ha lasciato importanti buchi al misericordia della sua solvibilità. Hanno chiuso il loro studio di creazione e hanno scommesso sui titoli degli sviluppatori associati. La mancanza di impegno per titoli esclusivi è, senza dubbio, uno dei motivi per cui la piattaforma non è decollata. Come puoi aumentare il numero dei tuoi clienti quando ci sono altre piattaforme completamente stabili su cui i giocatori possono godersi gli ultimi titoli? E non solo console PlayStation, X-box o Swich, ma anche siti di cloud gaming come Geforce Now, Amazon moon o Xbox Cloud i giochi. Inoltre, le campagne pubblicitarie per promuovere il prodotto erano praticamente inesistenti. Ciò significa che il grande pubblico non conosce un prodotto che altrimenti diventerebbe più popolare. Anche se, senza dubbio, il grosso della confezione e mi riferisco a quelle famiglie che acquistano console e videogiochi Giovane Divertiti, continueranno a dire “Sta giocando”, indipendentemente dalla piattaforma su cui stanno giocando i bambini.

READ  Nuova funzione nel cinema - profilo utente pubblico

Tra le pochissime esclusive Stadia, Punti salienti di un titolo della Tequila Works spagnola intitolato dottrina. Un gioco con protagonista una giovane ragazza che lotta per trovare una bambina di sette anni scomparsa. Armata della sua torcia, può affrontare i terrificanti nemici che incontra lungo la strada e affrontare le proprie paure, molestie e bullismo. Secondo i suoi sviluppatori, dopo la chiusura di Stadia, cercheranno di collegare il gioco ad altre piattaforme. Vale a dire che se nessuno lo risolve, i server esclusivi scompariranno per sempre una volta che l’azienda chiuderà i propri server per la piattaforma.

Secondo quanto riferito, si dice che Hideo Kojima stesse sviluppando una continuazione di Curious Death Stranding, per essere un’esclusiva Stadia. Ma Google ha annullato l’accordo quando ha ritenuto il progetto di carattere esclusivamente individuale.

Andando avanti, l’esperienza di gioco sulla piattaforma è stata abbastanza soddisfacente e non c’erano dubbi sulla fluidità durante le partite.

Ma allora cosa vuole Google Stadia? Ci sono tanti utenti connessi alla tua rete quanti sono altri prodotti con cui hai lottato? La qualità dei giochi diventa secondaria se si tratta di giochi pensati per giocatori singoli? Come possiamo chiamarlo? L’imperialismo informatico?

Hanno acquistato YouTube per 1.650 milioni di dollari e l’anno scorso hanno ottenuto solo 28.000 milioni di annunci. Attualmente, un utente che vuole godersi i propri video 4K deve abbonarsi alla versione “premium” della piattaforma.

In termini di giochi non esclusivi, ci sono già aziende che agiscono in merito come Bungie responsabile di “Destiny 2”, IO interattivo con “Hitman 3” o Ubisoft che sposterà tutti i giochi Stadia su Ubisoft Connect per giocare su PC.

READ  TCL XL, grandi schermi

Fortunatamente, Google Stadia ha annunciato che rimborserà gli utenti che hanno acquistato giochi tramite le versioni in abbonamento, oltre a controlli e altri tipi di hardware. La chiusura definitiva di Stadia avverrà il 18 gennaio 2023, fino ad allora gli utenti potranno continuare a giocare e completare le proprie campagne.

Sarà per i soldi.