Maggio 17, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gli alleati dell’Avana chiedono la presenza del regime al Vertice delle Americhe

Presidente BoliviaChiedi a Louis Ars stato unito Invitare tutti i paesi del continente al nono top delle americheche si terrà a Los Angeles dall’8 al 10 giugno, Dopo che Washington ha annunciato l’uso del veto contro i regimi CubaVenezuela e Nicaragua.

“In linea con i nostri principi e valori, dalla Bolivia, esortiamo tutti i paesi delle Americhe a essere invitati al vertice”, il presidente ha twittatoÈ un alleato dei governi esclusi dall’incontro, che gli Stati Uniti chiamano “antidemocratico”.

Arce ha anche chiesto di rafforzare il dialogo e l’integrazione regionale Sulla base del rispetto della dignità e della sovranità dei popoli.

Arsi ha sottolineato che il vertice propone di “costruire un futuro sostenibile, resiliente ed equo”, che “non si raggiungerà se si ignora il pluralismo e si rifiuta la partecipazione dei Paesi fratelli”.

“Tutte le nazioni che fanno parte di questo grande continente sono nazioni americane, e abbiamo le nostre somiglianze e le nostre differenze, quindi Non c’è motivo di escludere i popoli e le voci in America”.aggiunto in un argomento sul suo profilo di social network.

dalla tua parte, Il ministro degli Esteri boliviano Rogelio Maita ha espresso il suo sostegno al Venezuela In una conferenza stampa con il ministro degli Esteri venezuelano, Felix Plasencia, ha affermato che “ogni tentativo di escludere qualsiasi Paese” dal Vertice delle Americhe è “comportamento non democratico”, ha riferito EFE.

Ringraziando i presidenti Ars e Maita, Plasencia ha osservato che “l’America nel suo insieme è una società diversificata con differenze e sembra inappropriato organizzare un Vertice delle Americhe in cui è esclusa la partecipazione di alcuni membri di questa regione”.

READ  Gli Stati Uniti hanno distrutto l'ultimo avamposto della CIA in Afghanistan

Il Venezuela si unisce “a questo sforzo per respingere e denunciare la possibilità di decidere unilateralmente chi è l’America e chi non è l’America”.Il ministro degli Esteri venezuelano ha aggiunto a La Paz.

Inoltre, L’ambasciatore di Antigua e Barbuda a Washington, Ronald Sanders, ha dichiarato che il suo paese non avrebbe partecipato all’evento se Joe Biden avesse lasciato Cuba, Nicaragua e Venezuela.

“Il Vertice delle Americhe non è un incontro degli Stati Uniti, quindi non può determinare chi è invitato e chi no”, ha affermato il diplomatico citato dall’agenzia di stampa cubana Prensa Latina.

Inoltre, avvisalo “Se Guaido continuerà a essere riconosciuto, non parteciperanno nemmeno diversi paesi caraibici”, riferendosi al leader dell’opposizione venezuelana.

Lo ha annunciato lunedì il governo degli Stati Uniti Ha escluso l’invito di Cuba, Nicaragua e Venezuela Al vertice delle Americhe, perché ritiene che il suo governo “non rispetti” la democrazia.

“Cuba, Nicaragua e il regime di Maduro non rispettano la Carta Democratica delle Americhe e quindi non mi aspetto che esistano”Il Sottosegretario di Stato americano per l’America Latina e i Caraibi ha dichiarato: Brian Nichols.

L’Avana si lamentò Gli Stati Uniti intendono organizzare un vertice dei “paesi selettivi” e ne hanno rivendicato il diritto, mentre sarà la terza partecipazione all’evento continentale.

Con Raul Castro, l’Avana è tornata su questo scenario a Panama 2015, mesi dopo aver annunciato il ripristino delle relazioni diplomatiche tra i due governi, con l’allora presidente Barack Obama alla Casa Bianca.