Febbraio 4, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gli Stati Uniti e l’Italia rivendicheranno un test negativo



Cina Gli sforzi per tornare alla normalità hanno revocato l’obbligo di quarantena per entrare nel Paese, anche se è vero che molti viaggiatori hanno in programma di recarsi nel Paese orientale. I casi di COVID-19 sono in aumento Nelle scorse settimane.

Molti paesi richiedono già test di coronavirus obbligatori per i viaggiatori provenienti da questo paese asiatico, dove la pandemia di coronavirus è iniziata nel 2019. Italia e America Hanno già annunciato che rimpatrieranno tutti i viaggiatori dalla Cina per attraversare i confini nei loro paesi.

Il 7 dicembre, il Consiglio di Stato cinese ha revocato l’obbligo per le persone infette o i contatti stretti di rimanere nei centri di quarantena. Ora chi entra nel Paese è tenuto solo a presentare un test negativo 48 ore prima. Un altro passo nel suo cambiamento di politica “Covid Zero” dopo massicce proteste contro l’incarcerazione.

La data decisa per l’apertura è legata alle loro vacanze in Cina Capodanno cinese, il 22 gennaio 2023 (dal 21 al 27 gennaio sono giorni festivi). Il Consiglio di Stato cerca di rilanciare il turismo interno e in uscita.

Il problema è che, poiché i casi di COVID-19 sono aumentati vertiginosamente nel Paese nelle ultime settimane e le infezioni sono a migliaia in molte città cinesi, gli ospedali sono sovraccarichi.

La National Health Commission cinese ha annunciato domenica che avrebbe smesso di pubblicare casi giornalieri di coronavirus. Alcuni 248 milioni di persone in CinaIl 18% delle persone è risultato positivo al coronavirus nelle prime tre settimane di dicembre.

La Cina ha assicurato che la situazione è sotto controllo

“La situazione epidemiologica che circonda la pandemia di coronavirus”, ha promesso mercoledì il governo cinese.sotto controllo“.

READ  Italia e Romania chiudono i porti per le navi russe

In questo momento, lo sviluppo della situazione epidemiologica in Cina è previsto e sotto controllo, ha affermato un portavoce del ministero degli Affari esteri cinese. Wang Wenbin“Pechino è stata la prima a superare il picco dell’epidemia e la produzione e la vita stanno gradualmente tornando alla normalità”, ha spiegato.

“Ogni paese del mondo ne attraversa uno Periodo di adattamento Mentre adeguano le loro politiche di prevenzione dell’epidemia e il caso della Cina non è diverso”, ha affermato, mentre le autorità stanno lavorando per contenere la situazione in tutto il Paese.

Pertanto, “alcuni media occidentali hanno deliberatamente esagerato o distorto l’adeguamento della Cina alla politica di prevenzione e controllo dell’epidemia, evitando di parlare del prezzo elevato che il Paese ha pagato per la prevenzione di fronte all’epidemia”, si è lamentato Wang. Portale Cina.

Italia, Giappone e Stati Uniti si sentono test negativi

Ad alcuni paesi piace Italia e Giappone o Malesia Hanno già iniziato a richiedere test COVID-19 ai cittadini cinesi che entrano nei loro territori.

Dopo alcuni aeroporti, il Ministero della Salute italiano renderà obbligatorio per tutti i passeggeri in arrivo nel Paese dalla Cina verificare se hanno il COVID-19. quasi il 50% I passeggeri provenienti dai paesi asiatici risultano positivi.

All’aeroporto Malpensa (Milano), uno dei più trafficati d’Italia, ha affermato che fonti nella regione Lombardia hanno affermato che metà dei viaggiatori provenienti dalla Cina è risultata positiva.

L’Italia è diventata meta di milioni di turisti da tutto il mondo, quasi tre anni fa Primo Occidente Ha registrato un numero così elevato di casi di coronavirus che settimane prima che la malattia si diffondesse in tutto il mondo, dozzine di paesi erano bloccati per contenere la malattia.

READ  Gli indici dell'Italia chiudono al rialzo; Investing.com Italia 40 2,95% da Investing.com

Da parte sua il Gov America E annunciato mercoledì I passeggeri in arrivo dalla Cina dovranno risultare negativi al test Deve entrare nel paese dal 5 gennaio in poi.

I viaggiatori con destinazione finale negli Stati Uniti dovrebbero essere testati due giorni prima della partenza dal lato cinese e segnalare un risultato negativo ai funzionari aeroportuali prima di salire a bordo del volo, hanno affermato in una nota i Centri governativi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Centri per il controllo delle malattie (CDC).