sabato, Luglio 13, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Gli strumenti di intelligenza artificiale per gli sviluppatori evidenziano Microsoft Build 2023 | Presente

A febbraio, Microsoft ha lanciato la nuova versione basata sull’intelligenza artificiale di Bing (il suo motore di ricerca) e Edge (browser web) per trasformare la più grande categoria di software al mondo: la ricerca. Da allora, i progressi sono avvenuti a un ritmo rapido, con diversi importanti traguardi tra cui la maggiore disponibilità del servizio Azure OpenAI con supporto aggiuntivo per ChatGPT e l’innovativo modello OpenAI GPT-4; integrare Copilots (assistenti AI configurazionali) in un’ampia gamma di strumenti (Dynamics 365 Copilot, Microsoft 365 Copilot o Copilot for Power Platform-); E il nuovo accesso basato sull’intelligenza artificiale di Bing alla barra delle applicazioni di Windows 11, ai dispositivi mobili e a Skype Plus, Bing Image Creator è stato aggiunto alla chat e una versione di anteprima aperta del nuovo Bing, senza bisogno di lista d’attesa.

È impegno di Microsoft che abbia senso che questa tecnologia sia stata una parte così fondamentale del suo evento per sviluppatori da avere una serie di annunci in serbo.

D’altra parte, la multinazionale ha annunciato che adotterà lo stesso standard di plug-in aperto introdotto da OpenAI per ChatGPT, che consente l’interoperabilità tra ChatGPT e l’ampia gamma di tecnologie AI assistant (copilot) di Microsoft. Con questo passaggio, gli sviluppatori saranno in grado di utilizzare un’unica piattaforma per creare plug-in che funzionano su piattaforme consumer e aziendali, tra cui ChatGPT, Bing, Dynamics 365 Copilot e Microsoft 365 Copilot.

Inoltre, se i professionisti desiderano sviluppare i propri plug-in e usarli con la propria applicazione di intelligenza artificiale basata sul servizio Azure OpenAI, per impostazione predefinita sarà interoperabile con lo stesso standard di plug-in. Ciò significa che ora saranno in grado di creare esperienze che consentano alle persone di interagire con le loro app utilizzando l’interfaccia utente più naturale: il linguaggio umano.

Come parte di questa multipiattaforma, l’azienda sta espandendo la compatibilità di Bing con i plug-in. Oltre a quelli già annunciati per OpenTable e Wolfram Alpha, l’azienda includerà anche Instacart, Kayak, Klarna, Redfin e Zillow, tra molti altri, nell’ecosistema Bing.

READ  YouTube ha nuove opzioni per guardare i video e dirigerli in base ai gusti degli utenti

Oltre al plug-in multipiattaforma, Microsoft ha annunciato che Bing arriverà su ChatGPT come esperienza di ricerca predefinita. ChatGPT avrà un motore di ricerca integrato per fornire risposte più aggiornate con accesso dal web. Ora, queste risposte saranno basate sulla ricerca e sui dati web e includeranno citazioni in modo che gli utenti possano saperne di più, tutto direttamente dalla chat. Tutto questo è già disponibile per gli abbonati ChatGPT Plus e sarà presto disponibile anche per altri utenti attivando un plugin.

Estendi Microsoft 365 Copilot con i plug-in
I plug-in di Microsoft 365 Copilot includono le estensioni ChatGPT e Bing, nonché le estensioni di messaggistica di Teams e i connettori Power Platform, che consentono agli sviluppatori di sfruttare l’investimento esistente. Inoltre, i professionisti potranno creare facilmente nuovi plug-in di Microsoft 365 Copilot utilizzando il toolkit Microsoft Teams per Visual Studio Code e Visual Studio ed estendere Microsoft 365 Copilot portando i propri dati in Microsoft Graph, contestualizzando le informazioni pertinenti e fruibili con la pubblicità. l’indice semantico per il copilota.

Inoltre, come parte del programma di accesso anticipato, saranno disponibili più di 50 plug-in da partner Microsoft come Atlassian, Adobe, ServiceNow, Thomson Reuters, Moveworks e Mural, oltre a migliaia di altri quando Microsoft 365 Copilot sarà disponibile a livello generale.

Nuovi strumenti di intelligenza artificiale per Azure
Un altro annuncio riguarda un nuovo set di strumenti di intelligenza artificiale per Azure per creare, abilitare e distribuire in modo responsabile applicazioni di intelligenza artificiale di nuova generazione. L’azienda ha introdotto il nuovo Azure AI Studio, che semplifica l’integrazione di origini dati esterne in Azure OpenAI Service e Azure Machine Learning, per facilitare la creazione di annunci, sfruttando soluzioni come Semantic Kernel, una suite di modelli e strumenti in grado di analizzare gli script in linguaggio naturale e generare grandi rappresentazioni semantiche che ne esprimono il significato e la struttura.

READ  L'Europa sta aumentando i suoi investimenti nell'esplorazione lunare

Ha inoltre annunciato aggiornamenti al servizio Azure OpenAI, che riunisce modelli avanzati come ChatGPT e GPT-4 e funzionalità aziendali in Azure. Ora consentirà agli sviluppatori di distribuire modelli di intelligenza artificiale utilizzando i propri dati, funzionalità personalizzate tramite il modulo di archiviazione della produttività fornito e plug-in che semplificano l’integrazione di altre origini dati esterne nell’utilizzo da parte del cliente del servizio Azure OpenAI. Attualmente, più di 4.500 clienti usano il servizio Azure OpenAI.

Sviluppo di un’intelligenza artificiale responsabile
D’altra parte, nello sviluppo di una tecnologia AI responsabile e sicura, evidenzia aggiornamenti come Azure AI Content Safety, un nuovo servizio Azure AI per la creazione di ambienti e comunità online più sicuri. Sarà integrato in tutti i prodotti Microsoft, inclusi Azure OpenAI Service e Azure Machine Learning.

Allo stesso modo, ha incluso nuovi strumenti in Azure Machine Learning, come il supporto per AI Admin Dashboard o Dashboard for Text and Image Data, che, attualmente in anteprima, consente agli utenti di valutare modelli di big data non strutturati durante lo sviluppo, la formazione, e/o fasi di valutazione. Questo aiuta a identificare errori, problemi di equità e interpretazioni prima della pubblicazione e ottenere modelli di visione artificiale e di elaborazione del linguaggio naturale (NLP) più efficienti.

D’altra parte, il flusso di attestazioni, che sarà presto disponibile in anteprima, offre un’esperienza migliorata per la creazione di attestazioni e la valutazione e l’ottimizzazione di modelli di linguaggi di grandi dimensioni. Instant Stream integra anche la sicurezza dei contenuti di Azure AI per aiutare gli utenti a rilevare e rimuovere i contenuti dannosi direttamente nel proprio flusso di lavoro.

Inoltre, ha annunciato nuove funzionalità di origine multimediale che arriveranno a Microsoft Designer e Bing Image Creator nei prossimi mesi che consentiranno agli utenti di verificare se un’immagine o un video è stato creato dall’intelligenza artificiale. La tecnologia utilizza metodi di crittografia per distinguere e firmare i contenuti generati dall’intelligenza artificiale utilizzando metadati sulla sua origine.

READ  Quando verrà lanciato il telescopio James Webb della NASA?

Microsoft Fabric, una nuova piattaforma di analisi unificata
I dati sono più rilevanti per l’esplosione dell’intelligenza artificiale, in cui è richiesta una fornitura costante di dati accurati da un sistema di analisi ben gestito e altamente integrato, ma i sistemi di analisi della maggior parte delle organizzazioni sono un labirinto di servizi specializzati e offline.

Per mitigare questo problema, un’altra novità è Microsoft Fabric, una piattaforma di analisi unificata che include ingegneria, integrazione, warehousing, data science, analisi in tempo reale, watchability applicata e business intelligence. Tutto questo è collegato a un unico data warehouse chiamato OneLake.

Questa nuova soluzione consente ai clienti di tutti i livelli tecnici di sperimentare le funzionalità in uno strumento unificato. Si integra con il servizio Azure OpenAI a ogni livello per aiutarti a sbloccare il potenziale dei tuoi dati, consentendo agli sviluppatori di sfruttare facilmente la potenza dell’intelligenza artificiale generativa per trovare l’intelligenza nei tuoi dati.

Con Copilot su Microsoft Fabric in ogni esperienza di dati, i clienti saranno in grado di utilizzare il linguaggio conversazionale per generare flussi di dati, generare codice e funzionalità avanzate, creare modelli di machine learning o visualizzare i risultati. Saranno persino in grado di creare le proprie esperienze linguistiche conversazionali che combinano modelli e dati del servizio Azure OpenAI e distribuirle come plug-in.

Microsoft Build ha lasciato novità anche nel Microsoft Dev Box, integrando la Dev Home — la nuova casa per gli sviluppatori in Windows 11 — e l’arrivo di Copilot in Windows 11. Si basa sull’integrazione lanciata da Microsoft a febbraio per Windows 11 che ha portato il nuovo Bing al bar basato sull’intelligenza artificiale.

Nell’ambito delle alleanze spicca l’accordo siglato con NVIDIA, che potenzierà l’IA generativa chiavi in ​​mano dell’azienda con NVIDIA AI Enterprise Integration con Azure Machine Learning.

Nevio Buratti
Nevio Buratti
"Evangelista di zombie dilettante. Creatore incurabile. Orgoglioso pioniere di Twitter. Appassionato di cibo. Internetaholic. Hardcore introverso."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles