Dicembre 5, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

GP F1 di Singapore 2022: Red Bull, sospettata dalla FIA di aver superato il limite di spesa nel 2021

Red Bull nell’occhio del tifone a Singapore Solo nel fine settimana possono vincere il loro secondo titolo consecutivo e il decimo titolo, tra piloti e costruttori, sin dal loro esordio, e nel giorno in cui la loro superstar, Max Verstappen, compie 25 anni.

La FIA, la nuova FIA di Mohammed bin Sulayem, sta affrontando un’altra patata bollente come il rigore di Abu Dhabi che le è stato assegnato. Questo è il famoso budget cap (escluso lo stipendio del pilota e i tre migliori stipendi, marketing o trasporto, o costi per costruire o fornire unità di potenza che saranno già fissati il ​​prossimo anno a 95 milioni) che è stato fissato. Formula 1 dal 2021 e questo impedisce il passaggio di 145 milioni di squadre lo scorso anno (147,4 riyal), 140 E (aggiunto 3% di inflazione a causa della crisi energetica derivante dalla guerra russo-ucraina) E 135 l’anno prossimo.

Sembra che la FIA abbia già completato l’analisi dello scorso anno e secondo quanto trapelato, due squadre, Red Bull e Aston Martin, hanno superato quel tettoChe sarà annunciato nei prossimi giorni. È curioso che all’unisono Mercedes e Ferrari, coloro che hanno chiesto mille occhi alla FIA per garantire il rispetto degli standard, siano identici per nazionalità ad Automotorundsport e La Gazzetta, i migliori in Germania e in Italia, che hanno sviluppato questo controverso. Il capo della squadra Christian Horner ha liquidato la questione come “solo speculazione” sulla BBC, mentre l’Aston Martin ha ammesso di aver chiarito la questione con la FIA.

Il punto è che non ci sono sanzioni evidenti contro il divario di spesa. Solo se è inferiore al 5% del tetto (circa 7 milioni) viene pagata una multa ed ecco la pace e poi la gloria. Ma se è più alto, potrebbe esserci già un punto di penalità o un peggioramento in Coppa del Mondo. incontrarsi quando? Forse il prossimo anno in punti o meno, perché l’effetto retroattivo dell’applicazione della norma sembra complicato, soprattutto perché ci sono regole, ma anche molte linee guida, che non ci sono sanzioni chiare e che ci sono scappatoie nel regolamento. Allo stesso modo, se si tratta di una violazione maggiore o minore della regola dipende da come viene valutata la spesa. (Le informazioni tra il meccanico della squadra e il personale firmato da una squadra all’altra erano vitali) E in quali condizioni vengono prodotte le parti. E lì la FIA, per evitare un enorme scandalo, avrebbe potuto ricalcolare quanto speso a luglio da Milton Keynes.

READ  I capi cercano la carta dei playoff; Steelers, sopravvivete

Solo che la Mercedes, che pensa ancora che la Coppa del Mondo sia stata rubata al loro ultimo famoso evento ad Abu Dhabi, è in delirio per questo e non importa se è un 7 o 5. Come si suol dire, con 5 milioni puoi migliorare la velocità in mezzo secondo, quindi il vantaggio guadagnato è ingiusto, quindi spingerà forte se ha la minima possibilità di cambiare il corso di Abu Dhabi. E come è possibile, e non abbastanza, se quest’anno ottengono punti da Max o dalla squadra (hanno già un enorme vantaggio)Stanno cercando di applicarlo per il 2023 e il tetto dei campioni è più basso a causa della loro incapacità di sviluppare la vettura.

La Ferrari stima che con 4 milioni il team di Formula 1 sia stato in grado di produrre tutti gli sviluppi aerodinamici per una stagione (al netto dei costi di progettazione della vettura). In pratica, questo significa sviluppare e migliorare quasi il doppio rispetto ai concorrenti.

All’ultimo appuntamento in Belgio, MARCA Era già consapevole del fatto che la Red Bull era riluttante a offrire questo nuovo telaio leggero, che secondo loro era stato portato solo da Checo, a Verstapen, e che lo avrebbero comunque ritardato fino al 2023. Questo, allo stesso modo, Avendo due quadrati, le ore e il denaro possono essere utilizzati nello sviluppo corrispondente ad AlphaTauri per il team genitore.

Allo stesso modo, Ferrari, una delle società più attive attraverso Binotto, ha messo in dubbio la scrupolosa supervisione del collegio arbitrale dei costi appena creato dalla FIA, che i fondi in eccesso non erano solo per il 2021 ma anche per lo sviluppo del 2022, E quindi non ho capito le prestazioni fenomenali della Red Bull quando è stata una delle ultime a lanciarsi nel nuovo design dell’auto per quest’anno mentre combatteva fino all’ultima gara con la Mercedes.