Dicembre 5, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Hanno in programma di portare miniere di ghiaccio sulla luna per estrarre risorse

Foto e RT

La NASA ha annunciato mercoledì che condurrà un esperimento per estrarre il ghiaccio sul polo sud della luna alla fine del prossimo anno.

La missione si dirigerà verso un punto alto vicino al cratere Shackleton, un’area in cui scienziati e ingegneri della NASA ritengono che potrebbe esserci del ghiaccio sotto la superficie.

Quest’area, che è stata studiata per diversi mesi, riceve abbastanza luce solare per alimentare un lander per una missione di circa 10 giorni, fornendo allo stesso tempo una chiara linea di vista verso la Terra per le comunicazioni.

Questa sarà la prima volta che verranno ricercate ed estratte risorse sulla Luna, che potrebbero aiutare la NASA a stabilire una “presenza forte e a lungo termine nello spazio profondo”, in particolare per le prossime missioni Artemis.

La NASA ha affermato che quest’area e le condizioni di accompagnamento offrono la “migliore possibilità” di dimostrare che tutte e tre le tecnologie a bordo del prossimo lander robotico stanno funzionando.

PRIME-1

Polar Resources Ice Exploration Experiment-1 (PRIME-1); rete di comunicazione 4G/LTE sviluppata da Nokia of America Corporation; e Micro-Nova, un robot hopper dispiegabile sviluppato da Intuitive Machines.

“PRIME-1 è permanentemente collegato alla sonda Nova-C di Intuitive Machines e trovare un sito di atterraggio in cui poter rilevare il ghiaccio entro un metro dalla superficie è stato impegnativo”, ha affermato Jackie Quinn, project manager di PRIME-1 presso la NASA. Kennedy Space Center in Florida.

Dopo l’atterraggio sulla luna, la punta del trapano PRIME-1, nota come “Regolith Ice Drill for Exploring New Terrains” (TRIDENT), tenterà di perforare fino a un metro di profondità, estrarre il suolo lunare (la regolite) e depositarlo in superficie per l’analisi dell’acqua.

READ  Disney Classic Collection abbina Aladdin de SNES e Il libro della giungla

L’altro strumento di PRIME-1, lo spettrometro di massa delle operazioni lunari (MSolo), misurerà i gas volatili che vengono prontamente rilasciati dal materiale TRIDENT perforato.

Mentre PRIME-1 cercherà risorse sotto la superficie lunare, Nokia si dedicherà a testare la sua robusta rete 4G/LTE nello spazio.

fuoco lunare

Un piccolo rover sviluppato da Lunar Outpost si avventurerà a più di un miglio dal lander Nova-C e testerà la rete wireless Nokia a varie distanze.

Il velivolo comunicherà con la stazione base su Nova-C e la sonda invierà i dati sulla Terra.

Se la missione avrà successo, potrebbe “aprire la strada a una rete commerciale 4G/LTE” sulla superficie lunare, inclusi video HD tra astronauti, stazioni base, veicoli, stazioni base e altro, ha osservato la NASA.

“Queste prime dimostrazioni tecnologiche utilizzano partnership innovative per fornire informazioni sul processo e l’esplorazione della superficie lunare”, ha affermato Nikki Werkheiser, Direttore della maturità tecnologica per la direzione della missione di tecnologia spaziale (STMD) della NASA.