martedì, Luglio 23, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Hanno notato il risveglio del gigantesco buco nero nella galassia

Alla fine del 2019, Galassia SDSS1335+0728, che prima era stato normale, improvvisamente cominciò a brillare più che mai. Un team di astronomi ha analizzato questo fenomeno e lo ha collegato all’improvviso risveglio del pianeta Terra Enorme buco neroChe ha una massa di circa un milione di masse solari e si trova al suo centro. Lo studio è pubblicato sulla rivista Astronomia e astrofisica.

“Immagina di osservare una galassia lontana da anni e che appaia sempre tranquilla e inattiva”, afferma l’autore principale. Paula Sanchez SaezAstronomo presso l’Osservatorio Europeo Australe (ESO) in Germania.

“All’improvviso, il suo nucleo ha cominciato a mostrare cambiamenti radicali nella luminosità, in un modo completamente diverso da quanto era stato osservato prima”, dice il ricercatore. Questo è quello che è successo a SDSS1335+0728 quando ha aumentato notevolmente la sua luminosità nel dicembre 2019. Ecco perché ora è classificato come un “nucleo galattico attivo”. (Cantare (Una regione luminosa e compatta alimentata da un enorme buco nero).

Alcuni fenomeni come Esplosioni di supernova o eventi di perturbazione delle maree (Quando una stella si avvicina troppo a un buco nero e si squarcia), può causare l’improvvisa illuminazione delle galassie. Ma queste differenze di luminosità durano solitamente poche decine o al massimo pochi Qualche centinaio di giorni.

Oggi, più di quattro anni dopo essere stato visto per la prima volta “in fiamme”, SDSS1335+0728 continua ad aumentare di luminosità. Inoltre, le variazioni rilevate nella galassia, situata a 300 milioni di anni luce di distanza nella costellazione della Vergine, sono diverse da qualsiasi cosa osservata prima, suggerendo una spiegazione diversa.

Note con VLT

Il team ha cercato di comprendere queste variazioni di luminosità utilizzando una combinazione di dati di archivio e nuove osservazioni provenienti da diversi osservatori spaziali e terrestri, tra cui Strumento X-shooter È stato installato sul Very Large Telescope (VLT) dell’Osservatorio Europeo Australe nel deserto di Atacama.

READ  Il Consiglio Regionale inizia i lavori del primo pittoresco spazio di Benhadox

Confrontando i dati rilevati prima e dopo dicembre 2019, hanno scoperto che SDSS1335+0728 ora irradia più luce a lunghezze maggiori. Raggi ultravioletti, ottici e infrarossi. La galassia ha anche iniziato a emettere raggi X nel febbraio 2024. “Questo comportamento non ha precedenti”, afferma. Sanchez SaezÈ anche affiliato al Millennium Institute of Astrofisica (MAS) in Cile.

“L’opzione più ovvia per spiegare questo fenomeno è che vediamo come il nucleo galattico abbia iniziato a mostrare attività”., dichiara la coautrice Lorena Hernandez García, del MAS e dell’Università di Valparaiso in Cile. “Se così fosse, questa sarebbe la prima volta che assistiamo all’attivazione di un enorme buco nero in tempo reale”.

La maggior parte delle galassie, inclusa la Via Lattea, hanno al centro un enorme buco nero (più di centomila volte la massa del nostro Sole). “Questi mostri giganti sono solitamente dormienti e non direttamente visibili”, spiega il coautore Claudio Ricci, anch’egli dell’Università Diego Portales in Cile. “Nel caso di SDSS1335+0728, abbiamo potuto osservare il risveglio del buco nero supermassiccio che all’improvviso, “Iniziò a nutrirsi del gas disponibile nell’ambiente circostante e divenne molto luminoso”.

“Questo processo non è mai stato osservato prima”, afferma Hernandez García. Studi precedenti avevano indicato che le galassie dormienti diventano attive dopo diversi anni, ma questa è la prima volta che si verifica lo stesso processo. Risveglio del buco neroed è stato osservato in tempo reale.

Ritchie, che è anche affiliato al Kavli Institute for Astronomy and Astrofisica dell’Università di Pechino in Cina, aggiunge: “Questa è una cosa che potrebbe succedere anche al nostro Sagittario A*, “Un enorme buco nero si trova al centro della nostra galassia”, ma non è chiaro quanto sia probabile che ciò accada.

READ  Chi possiede la luna? La risposta non è così semplice

Escludere altre possibilità

Sono ancora necessarie osservazioni di follow-up per escludere spiegazioni alternative. Un’altra possibilità è che stiamo assistendo a a Si è verificata una perturbazione delle maree (Spaghetti e distruzione di una stella che si avvicina troppo a un buco nero) è insolitamente lento, o addirittura un fenomeno nuovo. Se si trattasse davvero di un evento di disturbo delle maree, sarebbe l’evento più lungo e debole mai osservato.

“Non importa quali siano le differenze, questa galassia fornisce preziose informazioni su come cresce e cresce I buchi neri si evolvonoSanchez Saez dice. “Speriamo che strumenti come MUSE sul VLT o quelli sull’ELT (Extremely Large Telescope) siano una chiave per comprendere perché la galassia è così luminosa”, conclude il ricercatore.

Desideria Zullo
Desideria Zullo
"Educatore generale della birra. Pioniere del caffè per tutta la vita. Sostenitore certificato di Twitter. Fanatico di Internet. Professionista dei viaggi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles