lunedì, Luglio 22, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Helena Maleno, attivista: “Non c’è molta differenza tra il controllo sull’immigrazione che sta facendo ora l’Italia e il controllo sull’immigrazione del governo spagnolo”

Helena Maleno è una difensore dei diritti degli immigrati. (Confini ambulanti)

Helena Maleno (El Ejido, 1970), difensore dei diritti umani e fondatrice di Caminando Fronteras, non riesce a contare le chiamate della sua ONG. Barche di migranti in difficoltà in mezzo al maresono specificamente destinati isole CanarieQuesto è tutto La strada più pericolosa del mondo. Nei primi cinque mesi di quest’anno, secondo l’ultimo rapporto del gruppo, 4.808 migranti sono morti nel tentativo di raggiungere l’arcipelago, quasi lo stesso numero. 32 morti al giorno Oppure uno ogni 45 minuti. Considerando tutte le rotte marittime verso la Spagna, a questa cifra si dovrebbero aggiungere altri 246 morti, portando il totale a 5.054. Molte volte i soccorsi arrivano tardi, “altre volte no”.

Un attivista che vi ha trascorso buona parte della sua vita Marocco Dimostrando i diritti dei migranti alla frontiera tra quel paese e la Spagna, e continuando ora da Madrid, è molto critico nei confronti delle attuali politiche europee sull’immigrazione e del recente accordo sull’immigrazione raggiunto con i 27 che inasprisce le condizioni di asilo. Nell’intervista InfoPay SpagnaLe richieste per un aumento delle attività di ricerca e salvataggio hanno lo scopo di “proteggere il diritto alla vita” delle persone che prendono il mare alla ricerca di un futuro migliore.

Domanda: Caminando Fronteras nel suo ultimo rapporto afferma che 5.054 persone sono morte o disperse, di cui 154. Donne e 50 uomini e donne nei primi cinque mesi dell’anno. Si tratta di un numero senza precedenti, superiore a quanto registrato nelle stesse date nel 2023.

Risposta: Sì, sono numeri senza precedenti. Di solito, infatti, facciamo un rapporto semestrale, ma visto che i decessi dei primi cinque mesi erano già insopportabili, abbiamo deciso di pubblicarlo prima per chiedere alle autorità di intervenire il più rapidamente possibile. Ogni anno vediamo che i record di morte vengono battuti e ci viene detto che questa situazione non può continuare. Stiamo parlando del percorso migratorio [la canaria] Il tasso di sopravvivenza più basso del mondo, è orribile.

READ  Il Regno Unito e l’Italia stanno spostando l’agenda sul clima

D: Stiamo normalizzando queste morti?

UN: In effetti, sono stati normalizzati per 30 anni. Ora non c’è da stupirsi che i giovani si becchino la retorica dell’estrema destra, perché da 30 anni dicono che se oltrepassi il limite morirai. Sono 30 anni che dicono che se c’è una barca o un’imbarcazione con equipaggio in mare, bisogna usare tutti i mezzi per salvarla, e se si tratta di una canoa che trasporta 300 persone, nemmeno un aereo partirà. Devi cercarli. Non possiamo essere sorpresi da tutto ciò che sta accadendo con l’estrema destra in Europa, è il DNA del fascismo e del razzismo, ed è operativo da anni nelle politiche di frontiera dell’UE, indipendentemente da chi sia al potere.

La rotta delle Canarie è ancora una volta la più pericolosa: nei primi cinque mesi dell’anno sono morti 4.808 migranti.

D: Quali sono i principali fattori che hanno influenzato questo aumento delle morti sulle rotte migratorie?

UN: Qualcosa è molto chiaro in questi cinque mesi, ed è il risultato dello sfollamento di tanti giovani dai loro territori a causa dei terribili conflitti bellici nel Sahel. [que incluye países como Burkina Faso, Chad, Malí, Mauritania, Níger, Nigeria y Senegal]Ma l’impatto del cambiamento climatico e del Estrazione delle istituzioni europee sulle risorse naturali del territorio. Questo bracconaggio da parte delle istituzioni europee, unito al cambiamento climatico, sta allontanando i giovani e consentendo loro di fuggire in situazioni più complesse e ad alto rischio. Gli accordi bilaterali sono influenti perché si concentrano solo sul controllo, non sull’arrivo e sulla partenza dei migranti e sull’attuazione delle misure di salvaguardia dei mezzi di sussistenza.

READ  ESPN, Italia vs Irlanda del Nord in diretta: segui la diretta minuto per minuto per i turni di qualificazione europei

Inoltre, le risorse per la ricerca e il salvataggio sono scarse e hanno sempre un pregiudizio razzista nei confronti della protezione della vita. Come vediamo in Italia, Grecia e nello Stato spagnolo, questa mancanza di risorse per la ripresa è una delle chiavi della politica di controllo dell’immigrazione. Nello stato spagnolo, soprattutto dal 2018, il Ministero dei Trasporti, allora diretto da José Luis Abalos, ha adottato una serie di misure per stabilire norme antirazziste non scritte, ma questo In pratica sono sotto salvataggio marittimo. Cioè, quando arrivano le barche con i migranti, ci sono pochissimi meccanismi di salvataggio in atto, con poche garanzie di tutela del diritto alla vita in mare. È tutto questo cocktail a causare queste morti.

L’arrivo di una canoa al molo Restinga di El Hierro lo scorso gennaio. (Stampa Europa)

D: Non ti interessa parlare delle vittime?

UN: Nessuno parla delle vittime. Gli Stati del Nord del mondo, i paesi europei, non contano quando hanno la responsabilità di farlo. Tuttavia, vengono conteggiati nei paesi di origine. Adesso in Mali ci sono villaggi e città dove i sindaci tengono elenchi dei dispersi, e in Mauritania mobilitano i giovani nelle ricerche perché si tratta di migliaia di morti e dispersi. Questa è una situazione che dovrà essere affrontata prima o poi, poiché questi accordi bilaterali non parlano di vittime, non parlano di famiglie o riconoscono i corpi. Come se non fossero persone, come se i loro diritti non fossero riconosciuti. Parlano solo della questione della sicurezza e pagano i paesi terzi per fare il lavoro sporco.

K: I partiti di estrema destra hanno goduto di una forte crescita alle elezioni europee del 9 giugno, e sono tutti d’accordo nel respingere l’immigrazione, che in realtà è un pilastro della loro retorica. Teme l’ascesa dell’estrema destra?

READ  Le critiche in Italia stanno costringendo Salvini a cancellare il suo annunciato viaggio a Mosca

UN: Sì, perché è un messaggio anti-immigrazione. Ma qual è la differenza al confine tra l’attuale controllo sull’immigrazione in Italia e il controllo sull’immigrazione del governo spagnolo? Quando parliamo di queste statistiche, non c’è differenza. Quindi dobbiamo pensare anche lì. Le politiche europee sono già completamente fasciste e ciò ha creato le basi affinché il fascismo e il razzismo sociale crescano così tanto.

D: Cosa si può fare per prevenire la morte dei migranti in mare?

UN: Sappiamo che questi confini provengono da una struttura coloniale che a quel tempo lasciò molte ferite e lasciò molte disuguaglianze nel mondo, a volte dobbiamo aprire il dibattito sulla libertà di movimento, sul perché alcune persone ce l’hanno e altre no. Oltre a ciò, ciò che occorre fare ora è implementare meccanismi di ricerca e salvataggio con protocolli di cooperazione tra i vari paesi responsabili, come indicato dalle Nazioni Unite, e rafforzare questi meccanismi se necessario. In alcune zone. Queste misure possono ridurre significativamente la mortalità. Dopotutto, quando viene effettuata una chiamata e viene allertata una nave in pericolo, le operazioni di ricerca e salvataggio devono fare quello che dovrebbero fare: proteggere il diritto alla vita.

Aldobrandino Golino
Aldobrandino Golino
"Studente di social media. Appassionato di viaggi. Fanatico del cibo. Giocatore pluripremiato. Studente freelance. Introverso professionista."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles