Dicembre 2, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Hernani (BME): tornano i profitti in borsa spagnola con un aumento del 5% dei payout nel 2021 | mercati

Gli utili, uno dei tratti distintivi della borsa spagnola, stanno riacquistando il loro splendore dopo essere stati duramente colpiti nel 2020 – un periodo in cui era sceso del 41% – dalla pandemia. Javier Hernani, CEO di Bolsas y Mercados Españoles (BME), sottolinea che il bonus degli azionisti “torna nel 2021” ed è aumentato del 5% dopo una distribuzione di 17.000 milioni di euro.

Durante il suo discorso di Natale sulla valutazione 2020, l’amministratore delegato di BME ha spiegato che le società quotate hanno pagato i propri azionisti attraverso quattro formule per la distribuzione degli interessi: dividendi in contanti, dividendi basati su azioni (SCRIBE), dividend yield e riduzione del capitale con dividendi.

Nonostante la ripresa, in assenza delle ultime settimane dell’anno, questa cifra sarebbe lontana dalla cifra che è stata spesa dalle società quotate nel 2019 che ammontava a 31,706 milioni.

Tuttavia, BME osserva che il rendimento da dividendi del mercato azionario spagnolo è superiore a quello di molti mercati simili, raggiungendo il 2,8% a fine ottobre. Parallelamente al miglioramento della liquidità aziendale e della struttura patrimoniale dei bilanci, le società quotate hanno colto l’occasione per provare a ricostruire i loro consueti piani di bonus per gli azionisti, soprattutto a partire dall’estate, e dall’estate sono previste ulteriori azioni di bonus. Il 30 settembre la Banca centrale europea ha alzato il veto sulla distribuzione dei dividendi da parte delle banche.

Nel suo intervento, Hernani ha anche richiamato l’attenzione sul numero di aziende che quest’anno hanno debuttato sul mercato spagnolo. Fino a novembre 17 aziende avevano fatto il salto, attirando insieme 2,9 miliardi di euro. Da BME hanno confermato che questa cifra supera quella registrata nei tre anni precedenti e che si trattava di circa 1 miliardo di euro.

READ  La Banca centrale europea pone fine agli acquisti di debito e inizierà ad aumentare i tassi di interesse

BME Growth ha registrato un numero record di società quotate, con 129 società. Ci sono 16 nuovi dipendenti all’anno, raccogliendo 900 milioni di euro di finanziamenti.

In relazione al ruolo della borsa come luogo di finanziamento, le aziende hanno raccolto in questo modo 22.700 milioni di euro. Questa cifra rappresenta una crescita del 51% rispetto al 2020 ed è più del doppio rispetto al 2019, rendendo il mercato spagnolo tra i principali exchange globali per flussi di finanziamento, aggiunge BME. Inoltre, anche quest’anno la capitalizzazione di tutte le società quotate ha superato il miliardo di euro.

Dal canto suo, il presidente della BME Jos Dijsselhof ha spiegato che la Spagna sarà uno dei Paesi più forti nella ripresa europea, con una previsione di crescita del PIL del 5,7% per il 2021 e del 6,4% per il 2022. Lo svizzero ha definito quest’anno “complicato” sotto molti aspetti Ma con chiari segnali di ripresa dell’economia e dei mercati. Ci auguriamo che questo trend positivo continui nel 2022”.