Ottobre 26, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I computer dei cittadini cinesi non possono essere aggiornati a Windows 11 perché il loro governo ha vietato la tecnologia TPM 22 anni fa

Sebbene Microsoft abbia lanciato Windows 11 lo scorso martedì e ci siano già molti utenti che si sono aggiornati al suo nuovo sistema operativo, succede in Uno dei paesi con il maggior numero di utenti di PC al mondo praticamente nessuno è in grado di eseguire l’aggiornamento a Windows 11 (No, almeno, senza compromettere la possibilità di ricevere supporto e aggiornamenti.)

Questo paese non è altro che la Repubblica Popolare Cinese, il suo governo Era già vietato nel 1999 Un componente informatico sconosciuto al grande pubblico fino a pochi mesi fa, Microsoft ha annunciato che è diventato un prerequisito per Windows 11: il chip TMP (sigla di Trusted Platform Module).

“Sgroogled.com”: QUANDO MICROSOFT HA LANCIATO ANTI-GOOGLE ADS

In particolare, Windows 11 richiede che il nostro team abbia TPM versione 2.0 Attivato per essere ufficialmente considerato “compatibile”. però, I PC realizzati per il mercato cinese non hanno la versione TPM 2.0 o 1.2

… ed è questa tecnologia, che mira a proteggere il computer da manipolazioni esterne ed eseguire attività crittografiche, semplicemente vietata in Cina, e Sostituito con un proprio standard equivalente (TCM, de ‘Modulo di crittografia affidabile’) Che Microsoft non ha preso in considerazione Quando sviluppi il tuo nuovo Windows.

Windows è di gran lunga il sistema operativo più popolare in Cina, ma la pirateria diffusa sta riducendo le entrate di Microsoft in questo mercato.

Per la Cina, il TPM è una tecnologia progettata e sviluppata all’estero… e il suo divieto è anche incorniciato da Nel lungo conflitto commerciale tra Cina e Stati Uniti. A proposito di patatine.

READ  La Corte Nazionale vuole un altro spazio per l'amministrazione della giustizia

Himani Mocha, Canalys Research Analyst, citando El South China Morning Post, sottolinea, riferendosi a questo divieto, che “qualsiasi argomento relativo alla sicurezza è di importanza nazionale in Cina e potrebbe finire per essere regolamentato”.

“È possibile che Microsoft finisca per trovare una via d’uscita da questa situazione (…) perché la verità è che il mercato cinese è troppo grande perché Microsoft possa offrire un’alternativa”.

Secondo il South China Morning Post, Microsoft ha già iniziato a semplificare l’aggiornamento di alcuni sistemi in assenza di chip TPM Senza intaccare il suo supporto, ma Le offerte specifiche non saranno disponibili per il consumatore medio, ma negli ultimi anni anche le istituzioni pubbliche e le grandi aziende cinesi e di un altro paese hanno limitato la disponibilità di TPM: la Russia.

immagine | N509FZ