Ottobre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I filorussi accusano l’Ucraina di un altro attacco alla fabbrica di Zaporizhia

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 agosto 2022 – 13:42

MOSCA, 13 agosto (EFE) – Le autorità filo-russe della regione ucraina di Zaporizhia hanno denunciato sabato il nuovo attacco delle forze di Kiev all’omonima centrale atomica situata in quella regione.

“Energodar e la centrale atomica di Zaporizhia sono ancora una volta sotto il tiro dei combattenti (il presidente ucraino Volodymyr) Zelensky”, ha detto Vladimir Rogov, portavoce dell’amministrazione filo-russa di Zaporizhia, sul suo canale Telegram.

Venerdì scorso Rogov ha denunciato un attacco ucraino con armi pesanti alla centrale nucleare di Zaporizhia, la più grande d’Europa, che ha danneggiato la linea ad alta tensione della sottostazione della stazione.

Pro-Russia Today ha anche denunciato che a causa degli attacchi ucraini sono stati costretti a spegnere una delle turbine della Centrale idroelettrica di Kakhovskaya, nella regione meridionale di Kherson, al confine con Zaporizhia, cosa che potrebbe avere gravi conseguenze per l’operazione della centrale nucleare. Centrale elettrica.

Kiev, a sua volta, respinge le accuse russe e accusa Mosca di aumentare “al massimo” i rischi di un potenziale incidente nucleare. EFE

Noi / Sì

EFE 2022. La ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi EFE, senza il previo ed espresso consenso di Agencia EFE SA, è espressamente vietata.

READ  El Salvador onora le tradizioni sismiche