Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I Golden Globes torneranno in TV il 10 gennaio

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 set 2022 – 17:24

Los Angeles (USA), 20 settembre (EFE). I Golden Globes saranno trasmessi di nuovo in televisione il 10 gennaio 2023, confermati dalla NBC e dalla Hollywood Foreign Press Association (HFPA), che è stata impantanata in una grave crisi di reputazione dallo scorso anno.

“Riconosciamo l’impegno dell’HFPA per il cambiamento e non vediamo l’ora di accogliere i Golden Globe Awards della NBC per celebrare il suo 80° anniversario”, ha dichiarato Frances Berwick, chief entertainment officer della NBC.

Tuttavia, la versione ridotta del contratto indica che l’emittente e l’establishment hanno raggiunto solo un accordo di un anno che deve essere rinegoziato se entrambe le parti sono soddisfatte del ritorno della parte che tradizionalmente ha iniziato la corsa agli Oscar.

Le elezioni del 10 gennaio, martedì, invece della tradizionale domenica, si svolgono perché la NBC ha già prenotato la domenica prima della NFL.

Inoltre, la domenica successiva (15 gennaio), vengono assegnati i Critics’ Choice Awards, e alcuni dei premi trasmessi da CW e finora sono rimasti in secondo piano ma stanno iniziando a guadagnare fama dopo la caduta dei Golden Globes.

La NBC, che detiene i diritti dei Golden Globes dal 1996, ha deciso di non trasmettere la festa del 2022 dopo che un centinaio di società pubblicitarie su entrambe le sponde dell’Atlantico hanno annunciato il loro boicottaggio, a cui si sono uniti pesi massimi di Hollywood come gli studios. Warner Bros., Netflix e Amazon Studios.

Il calo dei premi è avvenuto quando si sono intensificate le denunce contro l’HFPA per pratiche etiche discutibili tra i suoi membri, come la nomina di alcune produzioni in cambio di viaggi e regali o il divieto di lavoro ad altri giornalisti esterni all’organizzazione.

READ  Eternals conferma la sua durata: avrà due importanti scene post-credit per il futuro dell'MCU

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata che nel bel mezzo dell’anno di presa di coscienza del razzismo negli Stati Uniti, l’associazione non aveva persone di colore tra i suoi oltre 70 membri.

Dopo la polemica, l’HFPA ha aggiunto venti nuovi membri e si è impegnata in una serie di riforme, che per il momento si sono concretizzate solo trasferendo il proprio marchio a una società privata.

La maggior parte dei suoi membri quest’estate ha scelto di trasferire la gestione di tutto ciò che riguarda i premi a Eldridge Industries LLC, un’entità controllata dall’imprenditore Todd Boehle, che è stato CEO ad interim dell’HFPA dallo scorso anno.

Fino ad allora, l’associazione operava come entità senza scopo di lucro con un contratto per il quale la NBC pagava 60 milioni di dollari all’anno per produrre il concerto.

Tuttavia, il cambio di proprietà non è stato senza polemiche, poiché il nuovo proprietario dei Golden Globes sarà in conflitto di interessi poiché è un produttore di film fantasy come “Ozark” e “The Great” e ha azioni in The Hollywood Reporter, broker di riferimento nel settore audiovisivo. EFE

rom / mgr / vh

EFE 2022. La ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi EFE, senza il previo ed espresso consenso di Agencia EFE SA, è espressamente vietata.