Giugno 28, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I leader armeni e azeri si incontrano a Bruxelles

Fonti di Yerevan hanno indicato che i colloqui che si sono svolti nella capitale belga danno una continuazione al dialogo bilaterale mediato dal presidente del Consiglio europeo Charles Michel.

Secondo Gregorian, durante lo scambio non era prevista la firma di documenti da parte dei due leader.

Ha spiegato che esiste un gruppo di lavoro tripartito sulla riapertura delle comunicazioni nella regione del Caucaso, guidato dai vicepremier dei paesi interessati, che avrà il compito di discutere al massimo livello gli accordi raggiunti.

Il 19 maggio il Ministero della Difesa azero ha denunciato il bombardamento delle postazioni delle forze armate del suo Paese al confine con l’Armenia dal Paese vicino.

Secondo il comunicato, l’attacco è stato lanciato dalle postazioni dell’insediamento armeno di Ashaghi Shurga nella regione di Pasarkishar al confine di stato, contro le postazioni dell’esercito azerbaigiano nella città di Yelidja nella regione del Kalbajar.

Il ministero della Difesa azero ha confermato che le sue unità dell’esercito hanno adottato “misure di risposta adeguate”.

Un evento del genere si è verificato quando il portavoce del ministero degli Affari esteri armeno, Van Hunanyan, ha respinto le dichiarazioni di Baku secondo cui Yerevan si era rifiutato due volte di tenere riunioni sulla demarcazione del confine precedentemente concordato.

Hunanyan ha dichiarato giovedì che l’Armenia non ha rifiutato di incontrare l’Azerbaigian ed è pronta ad avviare i lavori della Commissione sulla demarcazione e la sicurezza delle frontiere.

La parte armena resta impegnata ad attuare gli accordi raggiunti. Di conseguenza, la parte armena non ha annullato o rifiutato alcun incontro”.

In precedenza, il Primo Ministro dell’Armenia ha dichiarato che durante i negoziati che ha avuto con il Presidente dell’Azerbaigian il 6 aprile a Bruxelles, si è deciso di istituire una Commissione per la Demarcazione e la Sicurezza dei Confini.

READ  Il governo di Haiti vieta i grandi campi profughi a causa del terremoto nelle aree urbane

Il primo ministro armeno ha anche discusso la demarcazione e la demarcazione del confine tra il suo paese e l’Azerbaigian con il presidente russo Vladimir Putin durante una visita ufficiale in Russia dal 19 al 20 aprile.

auto / ml