Maggio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“I marchi di profumi e cosmetici richiedono un packaging ecologico”

Si celebra dal 24 al 27 maggio Hispa 2022Organizzato da Vera de Barcelona. All’evento, marchi e produttori di profumi, cosmetici e prodotti per la cura della persona troveranno soluzioni di imballaggio, chiusure, sistemi di dosaggio ed etichettatura personalizzati, nonché attrezzature e tecnologie per il confezionamento e la lavorazione. Il suo Direttore da 16 anni, Xavier Pascual, spiega alcune delle chiavi e dei contenuti che caratterizzeranno questa edizione evidenziando il ruolo strategico del packaging quando si parla di innovazione.

Quali sono le tue aspettative per Hispack 2022 in termini di partecipazione e marchi rappresentati?

Sono trascorsi quattro anni dall’ultima uscita e vediamo che c’è un grande desiderio nella mostra di vedere e affrontare gli sviluppi, scambiare esperienze e incontrarsi di nuovo con clienti, fornitori e altri professionisti. Le aziende del settore dell’imballaggio si affidano a Hispack per aumentare le vendite e i contatti commerciali e ripristinare la visibilità del mercato dopo l’interruzione del virus. Riempiremo due stand del quartiere fieristico con più di 600 espositori dal vivo, provenienti da venti paesi, e supereremo i 1100 marchi rappresentati. Avremo una fiera forte, con una buona rappresentazione dell’intera catena del valore del packaging, e questo aiuterà senza dubbio il settore a evidenziare il proprio potenziale di crescita e ad andare avanti sulla strada della normalità.

Come hanno adattato la mostra alla situazione attuale? Su quali aspetti si concentrerà la prossima edizione di Hispack?

Hispack vuole aiutare le aziende a lasciarsi alle spalle gli effetti della pandemia. Ma il contesto in cui ci troviamo richiede risultati rapidi. Veniamo da due anni di enorme complessità e il momento presente aggiunge nuove derivate come modifiche legislative, strategie di economia circolare e aumenti dei costi energetici e delle materie prime che stanno interessando anche il mondo del packaging. Per questo motivo, abbiamo progettato Hispack con un approccio altamente pratico che consente ai nostri visitatori di esplorare, selezionare e acquisire le migliori soluzioni per l’intero ciclo di vita di contenitori e imballaggi che li aiutano a innovare e adattarsi al nuovo quadro normativo e alle richieste di il mercato dei consumi. Abbiamo anche preparato un programma di attività formative che si adattano ad ogni profilo professionale che ci visita in modo che prendano conoscenze utili per le loro attività quotidiane. Ci concentreremo su sostenibilità, nuovi materiali, digitalizzazione e automazione dei processi, connettività delle apparecchiature di imballaggio e tecnologia di codifica, etichettatura, etichettatura, anticontraffazione e sistemi di sicurezza.

READ  Le banche di Wall Street hanno previsto quattro aumenti dei tassi di interesse statunitensi nel 2022

Secondo te, qual è il valore più prezioso per il consumatore nel packaging di lusso per profumi e cosmetici?

Penso che il famoso principio “less is more” ritorni. I consumatori apprezzano i design semplici e discreti, ma apprezzano soprattutto l’originalità, la funzionalità e il fatto che il packaging sia in grado di sorprenderli, e ancor di più in un settore competitivo come quello della cosmetica con lanci continui.

“I professionisti della cosmetica troveranno interesse in circa 200 aziende in Hispack 2022”

Dove vanno le tendenze in termini di packaging di profumi e cosmetici?

La sostenibilità fa tendenza. I marchi di profumi e cosmetici richiedono contenitori che rispettino l’ambiente, realizzati con materiali riciclabili o biodegradabili. Nel segmento. Canna da zucchero, riso, alghe o funghi. Anche da imballaggi idrosolubili, imballaggi semi-cartone, legno, sughero… Ma, soprattutto, si nota che si impone la plastica riciclata e che c’è una maggiore disponibilità ad utilizzare imballaggi monomateriale. Un’altra tendenza che rimarrà è il riutilizzo degli imballaggi. In realtà ci sono molte opzioni per cosmetici ricaricabili e sistemi di ricarica. Il riempimento può essere effettuato tramite distributori presenti nella struttura stessa o acquistando pezzi di ricambio per riempire il contenitore originale.

Cosa può contribuire una fiera come Hispack a marchi e fornitori di cosmetici e prodotti per la cura della persona?

La possibilità di vedere le ultime innovazioni di packaging sul mercato e trovare soluzioni su misura per aiutarli a creare i loro prodotti in un unico spazio. Troverai tutti i tipi di formati di imballaggio, bottiglie, vasetti, vasetti, stick, aria, sistemi di dosaggio, secchi, cucchiai, contenitori per imballaggio, etichette, scatole, scatole, packaging per e-commerce, espositori POS, ecc. Anche soluzioni premium originali e innovative dove distinguerti per conquistare un consumatore più attento all’ambiente. Allo stesso tempo, in fiera troveranno forum di conoscenza e attività di networking per trovare ispirazione e condividere esperienze, come la presentazione organizzata da Stanpa, con cui abbiamo un accordo di collaborazione, su opportunità e iniziative innovative nel packaging cosmetico. Saranno in grado di aggiornare le loro conoscenze su sostenibilità, branding, materiali, esperienza utente e personalizzazione, tra molti altri argomenti.

READ  Telefnica ha completato la vendita di asset in fibra ottica in Colombia a KKR

Per accedere all’intervista completa, non perdere l’ultima versione di BEAUTYPROF (n. 128).