Dicembre 7, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I mercati sono aumentati quando l’inflazione statunitense ha raggiunto il livello più basso da gennaio

L’inflazione è salita dello 0,4% in ottobre, al di sotto delle aspettative dello 0,6%. Ciò pone il tasso annuo al 7,7%, il più basso da gennaio di quest’anno. Ciò dovrebbe significare che la Fed può attuare il suo piano per aumentare i tassi di interesse più lentamente, alleviando alcune pressioni immediate su famiglie e imprese.

10 novembre 2022 16.07.2007

Il mercato azionario ha reagito positivamente, con l’S&P 500 in rialzo di oltre il 4% e il Nasdaq Composite vicino al 6% nelle contrattazioni di giovedì mattina.

L’IPC statunitense ha raggiunto il livello più basso da gennaio, segno che i forti aumenti dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve potrebbero finalmente iniziare ad avere effetto. I prezzi sono aumentati dello 0,4% in ottobre, portando il numero annuo al 7,7%.

Trading, Azioni, Mercati, Wall Street, Finanza, Borsa, Investimenti

Giovedì mattina l’S&P 500 ha aperto oltre il 4% in più. I titoli di stato sono inoltre aumentati nella speranza che i rendimenti si stabilizzino se la Federal Reserve fosse in grado di calmare il ciclo di rialzo dei tassi.

Nonostante quattro guadagni consecutivi di 0,75 punti percentuali, la Fed ha lottato per controllare l’inflazione. Questa è ancora la sua priorità numero uno, il Presidente Girolamo Powell Hanno chiarito che sono disposti a spingere l’economia in recessione, se necessario, per riportare l’inflazione all’intervallo target del 2-3%.

Guarda anche

"ricevuto orrore

ci sarà

Si tratta di un calo significativo dall’8,2% di settembre e inferiore alle aspettative della maggior parte degli analisti che si aspettavano un aumento del tasso dello 0,6% nel mese.

Spiegazione degli ultimi dati sull’inflazione

L’inflazione complessiva di ottobre è stata dello 0,4%, inferiore allo 0,6% previsto da molti analisti. L’inflazione core, che esclude i settori alimentare ed energetico spesso volatili, è aumentata dello 0,3%, metà del livello degli aumenti dei prezzi visti a settembre.

Guarda anche

l'insegnante

Scoperto il fiasco di FTX.com

I prezzi dell’energia sono aumentati per la prima volta in quattro mesi, con i tre precedenti che hanno visto un calo dei costi medi. Ciò è dovuto principalmente all’aumento dei prezzi della benzina del 4% e dell’olio combustibile del 19,8%.

Guarda anche

Investimenti e round di espansione

Questa cifra riconosciuta può essere una delle m

Trading, Azioni, Mercati, Wall Street, Finanza, Borsa, Investimenti

I prezzi dell’energia elettrica sono rimasti praticamente invariati con un aumento dello 0,1% in ottobre, mentre il gasdotto è diminuito del -4,6% nel mese. Altri beni i cui prezzi sono scesi in ottobre sono stati auto e camion usati (-2,4%), abbigliamento (-0,7%) e servizi sanitari (-0,6%).

A parte i beni energetici, l’unica altra categoria che è cresciuta rispetto al mese scorso è stata l’edilizia abitativa, che a ottobre è cresciuta dello 0,8%, portando l’aumento annuo al 6,9%.

Cosa significa questo per i tassi di interesse

Dopo l’aumento dei tassi la scorsa settimana, il presidente della Fed Jerome Powell ha commentato che la banca centrale valuterebbe la possibilità di rallentare il ritmo degli aumenti dei tassi. Ciò è avvenuto in concomitanza con la voce che è probabile che i tassi di copertura siano più alti di quanto inizialmente previsto e che è probabile che anche il ciclo si estenda più a lungo.

Trading, Azioni, Mercati, Wall Street, Finanza, Borsa, Investimenti
Trading, Azioni, Mercati, Wall Street, Finanza, Borsa, Investimenti

Molto probabilmente, questo ultimo annuncio farà tirare un sospiro di sollievo ai membri della Fed. È uno sviluppo che potrebbe consentire loro di continuare a rallentare il ritmo degli aumenti dei prezzi.

Lo pensano anche i mercati. L’S&P 500 era in rialzo in apertura ed è salito di oltre il 4% a metà mattinata. Nonostante il verificarsi della criptofagia sulla scia dell’apparente crollo di FTX, l’indice NASDAQ Composite è salito ancora più in alto, salendo di quasi il 6% nel corso della mattinata.

Cosa significa questo per gli investitori

Chiaramente, una bassa inflazione è un’ottima notizia per tutti noi. Indipendentemente dal fatto che si tratti di un’azienda o di un individuo, il ritmo degli aumenti dei prezzi sta mettendo a dura prova i mezzi di sussistenza in tutto il mondo.

Questo potrebbe essere un segno che la marea sta cominciando a cambiare. Anche se è passato molto tempo, non è nemmeno inaspettato. Molti fattori hanno contribuito al calo dei tassi, non solo l’alto tasso fisso da parte della Federal Reserve.

L’idea di base è quella di tentare un rallentamento meno dannoso dell’economia, con l’obiettivo di abbassare il tasso di inflazione senza una crescita negativa del PIL.

Gran parte dell’attuale alta inflazione può essere attribuita ai problemi della pandemia. Il catene di approvvigionamento Stavano lottando per recuperare il ritardo con una domanda sorprendentemente forte e le maggiori opportunità offerte a molti lavoratori significavano che il mercato del lavoro era teso.

Sebbene gli analisti non possano necessariamente prevedere il futuro, è possibile identificare tendenze che sembrano emergere. In molti casi, queste tendenze si basano su eventi storici che possono fornire indizi su come risponderà il mercato in un insieme simile di condizioni.

Per gli investitori, queste tendenze offrono opportunità di profitto.

Una delle tendenze che abbiamo individuato durante l’estate è stata che il mercato azionario statunitense ha subito un duro colpo rispetto a molti altri mercati in tutto il mondo. Paesi come il Regno Unito hanno retto molto meglio del mercato statunitense, nonostante le prospettive economiche meno favorevoli.

Federal Reserve, Federal Reserve, tassi di interesse

Per fare un confronto, l’S&P 500 è sceso di circa il 18% quest’anno, mentre l’FTSE 100 del Regno Unito è sceso di meno del 2%, nonostante abbia a che fare con diversi primi ministri estromessi, la crisi energetica e le sfide post-Brexit in corso.

È una storia simile in gran parte dell’Europa occidentale e nella regione dell’Asia Pacifico (APAC), in particolare a Hong Kong, in Giappone e in Australia. Questo non ha molto senso da un punto di vista a lungo termine.

Articolo pubblicato sulla rivista americana Forbes.

Traduzione: Nicola Della Vecchia.

READ  Qual è l'origine del Black Friday e perché si celebra a novembre | tendenze