Dicembre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I proprietari mangiano un piccolo bonus sull’affitto con aumento del prezzo prima dell’IPC

Aiuta a facilitare ottenere un alloggio In affitto in un momento critico per il mercato immobiliare. La mancanza di nuove costruzioni ha messo sotto pressione l’usato, che in molti casi non è stato in grado di assorbire tutta la domanda esistente negli ultimi mesi e ha portato a un aumento dei prezzi, vittima accidentale del contratto di locazione. . continua a vivere Affitto tra il 4 e il 5% Più costoso di un anno fa, un aumento a doppia cifra nel caso di grandi capitali come Madrid, la Catalogna o le Isole Baleari.

Secondo Pisos.com, gli affittuari che quest’estate hanno cercato una casa in cui trasferirsi a settembre hanno riscontrato un aumento medio del 4,73% rispetto a stesso periodo nel 2021. Sebbene il dato sia di mezzo punto inferiore a quello registrato nel mese di luglio, è indicativo dell’attuale contesto economico, dove domina l’inflazione e i suoi proprietari cogliere l’occasione per “proteggere” Da un limite di canone del 2% con incrementi nella formalizzazione di nuovi contratti. Una tendenza che non ha agito in modo uniforme su tutto il territorio spagnolo. Mentre i grandi centri urbani come l’arcipelago, Madrid, Catalogna o ValenciaLa crescita è significativa, in aree come Estremadura o Murcia La tendenza è stata al ribasso, con cali rispettivamente dell’1,87% e del 2,71%. Il crollo più pronunciato è stato registrato in Navarra, dove si è avvicinato al 10% e ha trascinato la Spagna a due velocità.

In pratica, questo significa che il suddetto aumento mangerà parte dell’aiuto di 250 euro e così via Molti casi non allevieranno il problema per modificare il più piccolo. Nel Comunità di MadridAd esempio, la Regione ha innalzato il costo massimo per l’intera casa da 600 euro che era fissato come regola generale a 900 euro e da 300 a 450 euro per camera in una trentina di comuni. allargamento – allargamento mira ad aumentare il numero dei beneficiari, Sebbene la sua efficacia sia in discussione, in quanto solo il 25% degli immobili nella regione soddisfa questo requisito, cifra che scende al 20% nel caso del capoluogo, secondo i dati raccolti da Idealista.

READ  Canela Media conclude la serie A del valore di 32 milioni di dollari; Il servizio di streaming di Latam accelera

Francisco Inaretta, portavoce del suddetto portale, è uno dei più critici nei confronti del supporto e avverte che potrebbe portare a “aumento artificiale” Molte case sono state espulse da questo programma, causando così più “disuguaglianza”. Condiviso in questa visione è il direttore degli studi di Pisos.com, Ferran Font, che ne mette in dubbio l’efficacia a causa dell’incapacità di Mercato per offrire più “azioni” E sono stati in grado di alleviare la pressione che esiste in questo momento.

Va ricordato che questa misura promossa dal governo centrale simula l’attuazione del potere esecutivo José Luis Rodriguez Zapatero Nel settembre 2007, poco prima delle elezioni politiche e all’apice di una crisi finanziaria che aveva fatto salire i prezzi e l’economia immerso in questo mercato. Le pubblicità che specificavano un importo e dopo aver formalizzato l’affitto il proprietario creava un costo aggiuntivo in nero divennero una pratica molto comune in quel periodo in Spagna.

Quasi quindici anni dopo, e sull’orlo della stagnazione com’era allora, la differenza c’era rispetto ai mesi prima dello scoppio della bolla Immobiliare è che la domanda è molto più alta Per l’offerta disponibile e il numero CPI è molto più alto. Fattori che spingeranno verso l’alto e complicheranno ulteriormente la possibilità di indipendenza. Nonostante il mercato mostri già segnali di moderazione, il settore no Aspettatevi cali significativi a breve termine. Da Fotocasa hanno già avvertito che i proprietari saranno “costretti” ad aumentare l’importo per continuare ad ottenere la stessa redditività dei propri beni per proteggersi dal deprezzamento del denaro e ridurre il proprio potere d’acquisto.

A ciò si aggiunge il fatto che l’affitto non è più una vera alternativa all’acquisto, dato che l’importo delle rate del mutuo è mediamente Fino a 400 euro in meno rispetto al contratto di locazione. Secondo i dati raccolti da iAhorro, la rata media mensile del prestito al momento è di 673 euro, mentre il contratto di locazione è di oltre 1.000 euro al mese, senza tener conto che per concedere il credito è necessaria una precedente riserva di risparmio della banca. I minori di 35 anni avranno crescenti difficoltà ad accedere a una casa in affitto, mentre gli affittuari si stanno rivolgendo a importi più elevati come scudo contro i dati CPI.

READ  Grano sotto forma di token, crediti a "senza banca", identità digitale decentralizzata... Blockchain e interruzioni del metaverso in sei progetti pluripremiati