Maggio 16, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I pubblici ministeri statunitensi chiedono di mantenere una politica di immigrazione restrittiva

L’attuale amministrazione di Joe Biden ha annunciato che lo sospenderà dal 23 maggio e, sebbene il governo si affermi logisticamente per aumentare l’arrivo di immigrati illegali al confine meridionale, sta ricevendo numerose critiche da oppositori e politici. alleati.

I pubblici ministeri hanno intentato causa contro i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) opponendosi alla decisione di abrogare la sezione 42, la cui attuazione si basa sull’espulsione degli immigrati con il pretesto della pandemia di COVID-19, ha riferito il quotidiano.

I querelanti, che rappresentano per lo più stati a guida repubblicana, sostengono che il Dipartimento per la sicurezza interna (DHS) ha già smesso di utilizzare questa sezione consentendo l’ammissione continua di cittadini provenienti da paesi come Guatemala, Honduras ed El Salvador.

Con il pretesto della Sezione 42, che alcuni considerano disumana e xenofoba, il governo Trump ha espulso 400.000 persone, mentre l’amministrazione Biden ha portato questo numero a 1,2 milioni.

Secondo i dati depositati presso la corte federale del Texas, più della metà dei 221.000 detenuti dalle autorità di frontiera il mese scorso sono stati deportati in Messico o nei loro paesi d’origine.

Gli analisti ritengono che l’attuale incumbent dello Studio Ovale non spieghi adeguatamente agli elettori l’approccio della sua amministrazione all’immigrazione e che ciò potrebbe avere un impatto negativo sulle elezioni legislative di novembre.

Questa settimana si è tenuto a Panama un incontro regionale sull’immigrazione con il Segretario di Stato americano, Anthony Blinken, e il ministro della Sicurezza nazionale, Alejandro Mallorcas, chiedendo un’azione regionale coordinata per arginare il flusso di immigrazione.

La retorica di Washington è stata etichettata dagli esperti come un doppio standard, con le successive amministrazioni del nord che non hanno rispettato gli accordi con paesi come Cuba – uno dei paesi assenti dal forum insieme a Venezuela e Nicaragua – che stimolano illeciti e generano picchi di immigrazione intensificati sotto costrizione. procedure.

READ  Cuba sta adottando misure concrete per invertire i danni arrecati all'ecosistema globale

auto / avr