Dicembre 9, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I rendimenti obbligazionari statunitensi scendono dopo la dichiarazione della Fed di Reuters

© Reuters. File foto della facciata dell’edificio del Tesoro a Washington, DC, Stati Uniti. 29 agosto 2020. (Reuters) / Andrew Kelly / File

Di Karen fragile

NEW YORK (Reuters) – I rendimenti dei Treasury USA sono scesi mercoledì dopo che la Federal Reserve ha alzato i tassi di interesse di tre quarti di punto percentuale, soddisfacendo le aspettative del mercato che sono aumentate dopo una lettura dell’inflazione superiore alle attese.

* L’aumento è stato il più grande aumento dei tassi di interesse della banca centrale statunitense dal 1994. Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha affermato che è probabile che i tassi di interesse aumentino di oltre 50-75 punti base a luglio, ma ha aggiunto che non si aspetta questo tasso escursione la settimana. solito.

“Le cose si sono mosse molto bruscamente nei due giorni che hanno preceduto la Fed, quindi è stata una ripresa confortante”, ha affermato Thomas Simmons, economista del mercato monetario presso Jefferies a New York.

* Alcuni analisti e investitori hanno ipotizzato che la Federal Reserve potrebbe aumentare i tassi di interesse di 100 punti base o più mercoledì.

* Il rendimento dei Treasury a due anni, molto sensibile ai movimenti dei tassi di interesse, è sceso al 3,237%, dopo aver toccato il 3,456% martedì, il massimo da novembre 2007.

* Il rendimento del benchmark a 10 anni è sceso al 3,347%, dopo aver toccato il 3,498% martedì, il punto più alto da aprile 2011.

* La curva dei rendimenti tra le obbligazioni a 2 e 10 anni ha una pendenza di 9 punti base, dopo aver invertito 5 punti base martedì. Un’inversione è un’indicazione che una recessione è probabile entro un anno o due.

READ  Il CEO di Vodafone, Nick Read, licenziato dopo che le azioni crollano del 44%

La reazione aggressiva della Federal Reserve si aggiunge alla preoccupazione che l’aumento dei tassi di interesse possa frenare la crescita economica.

* I dati di mercoledì hanno mostrato che le vendite al dettaglio negli Stati Uniti sono diminuite inaspettatamente a maggio, poiché gli acquisti di auto sono crollati e i prezzi record della benzina hanno pesato sulla spesa per altri beni.

(Segnalazione di Karen Brittel; Montaggio in spagnolo di Javier Lera e Javier Lopez de Lleida)