Maggio 20, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I siti Patrimonio dell’Umanità rappresentano l’ultima linea di difesa contro l’estinzione

I siti Patrimonio dell’Umanità rappresentano l’ultima linea di difesa contro l’estinzione

Più di 20.000 specie in via di estinzione abitano i siti Patrimonio dell’Umanità, gli ultimi bastioni contro la loro estinzione.

Sebbene i luoghi dichiarati Il Patrimonio Naturale Mondiale dell’Umanità Solo lei 1% della superficie terrestrec’è di più protetto Varietà del 20%. delle piante e degli animali che esistono oggi, molti dei quali sono in pericolo estinzione. Lo ha rivelato A indagine Un progetto congiunto dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO).UNESCOper il suo acronimo inglese) e l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN).Unione Internazionale per la Conservazione della Natura).

Ancora oggi, in tutto il mondo, ce ne sono 1.157 siti del patrimonio mondiale. Ma, 900 Alcuni di loro sono stati nominati prima Ragioni culturalimentre da solo 218 Corrispondere ai motivi correlati natura. 39 dei quali hanno un rating misto.

“questi Mille 157 siti Non solo sono unici dal punto di vista storico e culturale, ma sono anche essenziali per sostenere la diversità della vita sulla Terra, preservare i servizi ecosistemici essenziali e combattere il cambiamento climatico. inserzionista direttore generale di UNESCO, Audrey Azoulay.

L’ultima roccaforte di oltre 20.000 specie in via di estinzione

è previsto che Più di 20.000 specie in via di estinzione vivono in luoghi dichiarati Patrimonio dell’Umanità. Gli animali emblematici del nostro tempo, come elefanti, tigri, panda, rinoceronti, scimmie e leoni, vivono in queste aree di resistenza biologica.

Potrebbe interessarti: questa è la balenottera azzurra, il mammifero marino più grande del mondo e in via di estinzione

La Grande Barriera Corallina australiana, le Isole Galapagos, le Cascate di Iguazu, il Santuario delle Balene di El Vizcaino e altro ancora. Alcuni esempi di siti di riserve naturali sono menzionati sopra. Questo è molto diffuso 167 paesi.

READ  Le proteste degli agricoltori raggiungono Bruxelles mentre cresce il malcontento sull’agenda verde dell’UE

In merito a queste informazioni, UNESCO Sollecita i paesi che ospitano i siti Il patrimonio globale Inclusione di piani d’azione nelle sue strategie e politiche proteggere questa biodiversità.

Potresti essere interessato: Colossal Biosciences, l’azienda che vuole resuscitare gli animali estinti

Così è l’entità reclamato Tutti i manager di queste aree riceveranno una formazione in merito Strategie di adattamento al cambiamento climatico A 2025. e dentro 2029Si prevede che tutti i siti dispongano già di piani volti a combattere questi problemi.

Continuare a leggere:

Questa è Vaquita Marina, una focena messicana che lotta per sopravvivere nel Mare di Cortez

I nostri antenati erano sull’orlo dell’estinzione 900.000 anni fa

Un nuovo studio indica che l’estinzione della megafauna è iniziata molto prima che gli esseri umani arrivassero sulla Terra

Da Darwin, navi da crociera e tartarughe

Scooby e gli abusi sugli animali