Ottobre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I tassi ipotecari superano il 6% negli Stati Uniti per la prima volta dalla crisi finanziaria | Economia

Aumentano i tassi di interesse sui mutui negli Stati Uniti. Secondo il gigante finanziario Freddie Mac, La Mortgage Bankers Association ha superato il 6% per la prima volta dalla crisi finanziaria del 2008, che è stata accompagnata dallo scoppio di una bolla immobiliare costruita su mutui spazzatura e altri prodotti finanziari tossici. Il numero di inflazione di agosto è peggiore del previsto, Ciò ha causato un aumento dei tassi ipotecari, che superano i tassi ufficiali fissati dalla Federal Reserve tra il 2,25% e il 2,50%.

L’anno scorso, i tassi ipotecari sui prestiti a 30 anni sono più che raddoppiati, calmando un po’ il mercato immobiliare. “Sebbene tassi più elevati continueranno a frenare la domanda e le pressioni al ribasso sui prezzi delle case e sulle scorte [de viviendas a la venta] Ancora non abbastanza. Ciò indica che, sebbene sia probabile che i cali dei prezzi delle case continuino, non dovrebbero essere significativi”, secondo Freddie Mac, che ha stimato tali tassi al 6,02%.

Negli Stati Uniti predominano i mutui a tasso fisso. Freddie Mac osserva che i tassi di interesse a 30 anni sono aumentati dal 5,89% al 6,02% in una settimana e dal 2,86% un anno fa. I mutui a 15 anni sono aumentati dal 2,12% al 5,21% in un anno. I prestiti per cinque anni o meno sono balzati dal 2,51% al 4,93% in 12 mesi.

Come lo sconto sui tassi di interesse elevati a Ulteriore inasprimento della politica monetaria Dalla Federal Reserve per combattere l’inflazione, che è ancora vicina ai massimi degli ultimi 40 anni. La prossima riunione di politica monetaria della Banca Centrale si terrà mercoledì 21 settembre. Gli investitori danno per scontato almeno un terzo aumento consecutivo del tasso di 0,75 punti e alcuni temono che l’aumento possa essere un punto più alto in una volta. La riserva non ha aumentato i tipi di colpo di 0,75 punti Sono passati quasi 30 anni e non ha raggiunto un certo livello dal 1981, con Paul Volcker come presidente.

READ  L'oro sale mentre le preoccupazioni economiche tornano sotto i riflettori Di Reuters

Le aspettative di rialzo dei prezzi si sono già trasformate in prestiti a lungo termine a tasso fisso, come i mutui, che stanno avendo un impatto sul mercato immobiliare. I tassi di interesse sui mutui più elevati hanno ridotto l’attività di rifinanziamento di oltre l’80% rispetto a un anno fa e hanno contribuito a tenere in disparte un maggior numero di acquirenti di case. Joel Kahn, Head of Analytics and Forecasting presso la Mortgage Bankers Association. Molti acquirenti di case hanno approfittato del calo dei tassi di interesse ufficiali a livelli prossimi allo zero durante la pandemia per rifinanziare i propri mutui a condizioni migliori.

In parte, la Fed sta raggiungendo il suo obiettivo di raffreddare indirettamente l’economia. L’aumento dei tassi ipotecari evita almeno il rischio di una nuova bolla immobiliare in un mercato che è stato soffocato da carenze di offerta e bassa disoccupazione. Finora, condizioni monetarie difficili sono state più evidenti nella minore attività che nei prezzi. L’aumento del costo dei prestiti incoraggia anche le famiglie a scegliere l’affitto piuttosto che l’acquisto. In ogni caso, sottraendo il reddito disponibile alle famiglie, raffredda la domanda e toglie così benzina dalle fiamme dell’inflazione.

Iscriviti qui per me le notizie Da EL PAÍS America e ricevi tutte le chiavi multimediali per l’attualità nella regione