Ottobre 6, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I titoli del Tesoro suggeriscono che la Fed può controllare l’inflazione senza uccidere la crescita

Scommesse sul mercato obbligazionario a favore della Federal Reserve statunitense (Fed) Sulla lotta all’inflazione della banca centrale americana.

Ciò può essere visto nella domanda di protezione dall’inflazione, misurata dai rendimenti dei Treasury che si adeguano all’aumento dei prezzi e continuano a scendere. Il tasso di inflazione atteso a cinque anni implicito in tali rendimenti è sceso al di sotto del 2,6%, dal massimo di marzo del 3,76%. Intanto, Il picco previsto dal mercato del tasso di interesse della Federal Reserve rimane al di sotto del 4%, I rendimenti dei Treasury a lungo termine hanno recuperato dai livelli che indicano una recessione.

Se l’inflazione scende agli attuali prezzi di equilibrio, è possibile un atterraggio morbido“, ha sostenuto Rick Lettore, direttore degli investimenti per il reddito fisso globale presso BlackRock Inc. Il più grande gestore patrimoniale del mondo.

Le obbligazioni TIPS sono quelle che rappresentano le aspettative del mercato sul tasso di inflazione annuo per la data di scadenza del debito.

Sì bene L’andamento dei prezzi delle materie prime contribuisce a spiegare il calo dell’inflazione di pareggio nel breve termine – I prezzi dei futures su petrolio e benzina sono scesi ai livelli più bassi da gennaio di questa settimana-, I tassi TIPS impliciti a lungo termine sono tornati al di sotto del 2,5%, anche se l’inflazione CPI ha raggiunto l’8,5% a luglio.

Questo è un voto di fiducia ai funzionari della Federal Reserve., compreso il presidente Jerome Powell, i cui recenti commenti pubblici giovedì hanno sottolineato l’importanza di non consentire alle aspettative di inflazione elevata di prendere piede tra i consumatori. “l’orologio sta ticchettando“Per tenere sotto controllo queste aspettative, ha detto.

READ  Quando metterai all'asta i tuoi beni dopo aver dichiarato fallimento?

I commenti di Powell hanno notevolmente rafforzato l’opinione secondo cui la Fed sceglierà di aumentare i tassi di altri tre quarti di punto il 21 settembre, data della prossima decisione, portando l’importo totale della stretta da marzo a tre punti percentuali. Anche il governatore della Federal Reserve Christopher Waller e il presidente della Fed di St. Louis James Bullard, che hanno parlato venerdì, hanno approvato un rally più alto. I funzionari della Federal Reserve di solito si astengono dal commentare per la settimana prima della riunione programmata, che è il periodo in cui è iniziata.

Fino alla fine di agosto era ritenuto probabile un aumento dei tassi di circa mezzo punto, sulla base dei tassi swap riferiti alle date della riunione della Fed.

Ora, ci vorrà il rilascio di dati sull’inflazione per agosto molto più deboli del previsto martedì prima che si parli di nuovo di un aumento più piccolo di 50 punti base. A luglio, il tasso annuo del CPI ha rallentato più del previsto, all’8,5%. Per agosto è previsto un nuovo rallentamento, fino all’8,0%.

Anche quando gli swap assegnavano più dell’80% di probabilità di un rialzo dei tassi a settembre, la previsione massima per il tasso di interesse ufficiale della Fed – a marzo 2023 – rimane al di sotto del 4%. La curva degli swap prevedeva ancora un taglio del tasso di interesse di un quarto di punto dal suo livello massimo alla fine del 2023, ma un mese fa prevedeva un mezzo punto.

In linea con questo, L’aumento di questa settimana dei rendimenti dei Treasury a lungo termine Le obbligazioni a 30 anni hanno superato il 3,51% per la prima volta dal 2014 Ridurre l’inversione della curva dei rendimenti, riducendo efficacemente le possibilità di una recessione.

READ  Melania Trump sfida gli NFT creando la sua piattaforma

sicuro, Le aste mensili dei Treasury a 3, 10 e 30 anni della prossima settimana, che si terranno il lunedì e il martedì, potrebbero creare pressioni al rialzo sui rendimenti che potrebbero poi svanire. La prossima settimana vedrà anche i dati sulle vendite al dettaglio di agosto giovedì e il sondaggio dell’Università del Michigan sulle aspettative di inflazione venerdì.

Ulteriori informazioni su Bloomberg.com