Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I viaggi del papa, sugli schermi alla Mostra del Cinema di Venezia: “Questo film è da vedere adesso” – Papa Francesco

I ripetuti appelli alla pace di papa Francesco in tutto il pianeta Questo lunedì è scivolato dentro Festival di Venezia con il documentarioin viaggio di Gianfranco Rossi e Sembrava più tempestiva che mai prima del ritorno della guerra in Europa.

“Mi affascinava l’idea che il Papa fosse in continuo movimento e uscisse dalle mura del Vaticano Per andare in questi angoli del pianeta, nei luoghi più colpiti dai drammi del nostro tempoHa indicato il regista in una conferenza stampa. Rosie colloca I viaggi del papa tra i suoi due film più acclamati: documentari”Fukuamare (2016), sul dramma migratorio mediterraneo per il quale ha vinto l’Orso d’oro per Orso BerlinaleE il sì “Non c’è curva(2020) Sulla guerra in Medio Oriente.



“Mi sono reso conto che c’erano stati anni di viaggi papali tra l’uno e l’altro, e poi l’idea è nata spontanea”, ha spiegato.. Tuttavia, nella sua produzione che è stata presentata fuori concorso al festival, Il regista non segue Francisco personalmente ma per la prima volta nella sua carriera si limita all’uso di immagini d’archivioselezionato tra oltre 600 ore di materiale.

Il documentarista, infatti, ha affermato di non aver mai avuto intenzione di incontrare il Papa perché di regola non inserisce nelle sue opere delle frasi: «Non ho mai voluto fare domande ma trovare risposte nella vita che passano prima del mio obiettivoHa precisato che «la sua argomentazione è invertita, perché tempo fa erano i pellegrini che si recavano a Roma e Ora è il Papa che ci porta nei luoghi più nascosti del mondo e ci mette in contatto con situazioni spesso tragicheRosa ha elogiato.

READ  Prigionieri palestinesi in Israele sospendono sciopero pianificato - Prensa Latina


Francesco nel 2013 è diventato il primo papa in America Latina e gesuita sin dal primo momento, Dallo stesso “fumo bianco” ha dichiarato il suo interesse per l’ultimo della società. “Ricordate i poveri”, gli sussurrava il suo amico cardinale brasiliano Claudio Hammes quando doveva scegliere un nome pontificio per il seggio che aveva eletto. Così Jorge Mario Bergoglio scelse Francesco, come il sacro “poverello” di Assisi.

Da allora, in questi nove anni di servizio, Questo Papa è arrivato “dalla fine del mondo” e ha compiuto 37 viaggi con i quali ha visitato 56 Paesi del mondo: Dal cuore dell’Africa alla lontana Oceania o all’approssimazione delle posizioni tra Cuba e gli Stati Uniti. A tutti per diffondere messaggi di accoglienza, solidarietà, tolleranza e pace, così come la sua condanna della “globalizzazione dell’indifferenza”, della povertà, della guerra e della vendita di armi (le sue critiche risuonano ancora tra i membri del Congresso di Washington, per esempio).



Il Papa è stato visto anche in giro – anche con l’impermeabile – Paesi remoti dove i cattolici sono una minoranza Oppure sei personalmente impegnato a combattere il flagello della sodomia nella chiesa.

I suoi appelli alla pace sono più rilevanti In un momento in cui la guerra ha spaventato ancora una volta l’Europa sulla scia dell’invasione russa dell’UcrainaPer questo la Biennale, che organizza il Festival di Venezia, ha posto il veto agli artisti legati al Cremlino. E il regista ha affermato che questo film è necessario per vederlo in questo momento.

Tuttavia, “In Viaggio” non è semplicemente una biografia di un santo né vuole essere una semplice lodema ci permette anche di sbirciare nel personaggio di Bergoglio e Alcuni errori che lui stesso ha ammesso Per il quale ha dovuto scusarsi pubblicamente. Come quando il Cile si è irritato per la sua difesa e per la richiesta di “prove” contro il vescovo Juan Barros, accusato di aver insabbiato un sacerdote condannato per aggressione sessuale a Fernando Karadima, che lo ha spinto a dimettersi poco dopo.

READ  Chiederanno una riduzione della pena contro il camionista coinvolto in un incidente mortale